News

Bonus internet veloce, cos'è e come si ottiene il voucher da 300 euro

Lo potranno richiedere tutti, senza limiti di Isee, e sarà un voucher da 300 euro destinato alle famiglie che non hanno una connessione internet veloce a casa; si potrà usare per avere uno sconto sull'attivazione di un contratto in fibra o adsl da almeno 30Mbps. E' la misura che il Mise sta approntando per supportare la diffusione della banda larga nel Paese e favorire l'inclusività digitale. Ecco nel dettaglio quando sarà operativo e come si potrà ottenere.

  • contributo tecnico di
  • Tatiana Oneta
  • di
  • Luca Cartapatti
05 maggio 2022
  • contributo tecnico di
  • Tatiana Oneta
  • di
  • Luca Cartapatti
Bonus Internet Veloce

In principio era il bonus tablet e pc, introdotto un anno e mezzo fa in piena pandemia, per permettere alle famiglie meno tecnologizzate di affrontare nel migliore dei modi le sfide digitali causate dalle restrizioni Covid, soprattutto quelle legate alla didattica a distanza dei ragazzi.

Il meccanismo viene di fatto riproposto anche oggi dal ministero dello Sviluppo Economico: venuta meno la "minaccia" della Dad, lo scopo oggi è favorire l’inclusività digitale e permettere alla quasi totalità delle famiglie italiane di poter accedere a servizi e assistenza ormai offerti, da privati e pubblica amministrazione, prevalentemente online. Da qui l'iniziativa del Mise di pubblicare un bando che potrebbe ridurre le grosse differenze di accesso alla rete che ci sono in Italia, riconoscendo un contributo a chi passa a internet a banda larga. Ma in che cosa consiste? E come dovrebbe funzionare?

Cos’è il bonus internet veloce

Il bonus internet veloce deve permettere a tutte le famiglie attualmente sprovviste di una connessione internet o dotate di una connessione che abbia una velocità in download di meno di 30 Mbps di ottenere un contributo per la sottoscrizione di un nuovo contratto di connettività che garantisca almeno questa soglia di velocità.

A quanto ammonta e come funziona 

Il bonus verrebbe erogato sotto forma di un voucher da 300 euro a famiglia, da utilizzare per avere uno sconto sul costo di attivazione del contratto o sui canoni mensili da corrispondere all'operatore. Il contratto deve avere una durata di almeno 24 mesi ma non è vincolante: significa che l’utente può cambiare operatore e, qualora non abbia ancora finito di usufruire del bonus, può utilizzare la parte residua con il nuovo fornitore della linea internet.

Chi lo può ottenere

Il voucher è destinato a tutte le famiglie che ancora non hanno una connessione internet a casa o ne hanno una con una velocità sotto i 30Mbps (megabyte per secondo). Viene dato solo un voucher a famiglia ma non è necessario che il nucleo familiare abbia un reddito basso o un Isee sotto una certa soglia. Tutti quindi possono richiederlo.

Come si ottiene il voucher da 300 euro

Premesso che a oggi non esiste ancora un decreto legge che regoli il bonus, al momento è solo possibile ipotizzare le modalità di erogazione del voucher sulla base di quelle adottate per erogare il precedente bonus tablet e pc. Se si dovessero adottare le medesime modalità, infatti, il bonus dovrebbe essere erogato da Infratel Italia (Infrastrutture e Telecomunicazioni per l’Italia S.p.A.), una società governativa interamente controllata da Mise (Ministero dello Sviluppo economico). Il voucher non verrebbe dato direttamente all'utente (come accade con altri tipi di bonus), ma l'utente dovrebbe poterlo chiedere all'operatore di telefonia in fase di sottoscrizione del contratto internet.

Quando si potrà richiedere

Al momento Infratel si è occupata di pubblicare un bando sul proprio sito, in cui entro la fine del mese di maggio chiunque tra operatori di settore o soggetti interessati può fare richieste e commenti sull’argomento. Al termine di questa consultazione dovrà stilare un progetto da presentare in Commissione europea con il fine di emanare un decreto a firma del Mise che disciplina appunto il bonus internet veloce. E' necessario quindi attendere ancora un po' perché il voucher internet veda davvero la luce.

Gli altri bonus collegati

All’interno dello stesso provvedimento, dovrebbero trovare spazio anche altri provvedimenti dedicati all’allargamento dei servizi digitali a tutti i cittadini italiani. Infatti, oltre al bonus internet veloce sono previsti ad esempio l’eliminazione dei costi di riconoscimento per l’attivazione della Spid o della casella di posta certificata, lo sviluppo di un “pacchetto famiglia” che prevede l’utilizzo del cloud per l’archiviazione e la dotazione dei condomini di reti di cablaggio verticale cui ogni unità immobiliare si possa collegare.

Tutti i bonus che puoi richiedere a portata di clic

Come abbiamo visto, occorrerà aspettare prima di poter richiedere il bonus internet veloce. Ma in questi mesi il Governo ha sfornato tanti altri bonus che possono aiutarti a far quadrare i conti di casa: dalle detrazioni sul 730, agli incentivi, dagli sconti su prodotti e sevizi ai voucher da spendere durante l'acquisto. Ma sei sicuro di conoscere davvero tutte le opportunità offerte dallo Stato? Sai ad esempio che puoi avere fino a 5.000 euro di ecobonus se acquisti un'auto elettrica? E che se rottami un vecchio televisore puoi avere uno sconto di 100 euro su quello nuovo? E ancora, sai che esiste un bonus per cambiare mobili, elettrodomestici e persino per installare le zanzariere

Per questo motivo abbiamo deciso di offrire ai consumatori una pagina di facile consultazione, nella quale potrai trovare tutte le informazioni che cerchi riguardo i bonus, gli ecobonus e gli incentivi governativi che al momento si possono ottenere. Scopri a quali hai diritto e come fare la domanda in maniera corretta. E se hai bisogno di aiuto, ci siamo noi: lascia il tuo numero di telefono e i nostri esperti ti richiameranno per darti tutto il supporto che hai bisogno per ottenere i tuoi bonus.

Scopri tutti i bonus disponibili