Guida all'acquisto

Fazzoletti di carta: guida all'acquisto


Formato

I fazzoletti sono ripiegati su se stessi per essere più comodi da trasportare e tenere in borsa o nel cassetto. Anche se esteriormente le dimensioni dei pacchetti possono sembrare diverse, le dimensioni da aperto sono sempre molto simili.  Più che la dimensione del pacchetto quindi sceglili in base al prezzo. Mentre sono molto comodi in giro, per l’utilizzo a casa considerando che vanno sempre gettati dopo l’utilizzo, consigliamo di acquistare le veline.

Veli

Per quanto riguarda il numero di veli, la maggioranza dei prodotti in commercio sono 4 veli, qualcuno ne ha 3, ma dai nostri test non sono emerse differenze rilevanti né di prestazioni né di piacevolezza.

Profumati

I fazzoletti possono essere profumati, con balsami e olii essenziali o sostanze protettive ed emollienti. Tutti questi additivi aumentano il rischio di reazioni indesiderate (i principali allergeni vengono da profumazioni ed olii essenziali) e ne peggiorano l’impatto sull’ambiente perché non facilmente biodegradabili. Inoltre il vantaggio della presenza di queste sostanze non è provato, sono presenti in concentrazioni trascurabili e il tempo di contatto con la pelle è molto basso. Se il naso è screpolato, irritato o arrosato, meglio ricorrere a prodotti specifici.

Ecologici

Di per sè il fazzoletto di carta non è un prodotto ecologico proprio perché è usa e getta, però alcune certificazioni migliorano l’impatto ambientale:

  • ECOLABEL: il marchio europeo garantisce l’utilizzo di fibre riciclate o di fibre vergini provenienti da foreste a gestione sostenibile, la limitazione delle emissioni di anidride carbonica e solforosa durante la produzione e la riduzione dell’emissioni inquinanti nelle acque durante il processo;
  • PEFC: il sistema di certificazione internazionale promuove la gestione sostenibile delle foreste, in termini ambientali, economici e sociali monitorando il processo lungo tutta la filiera;
  • FSC: il sistema di certificazione garantisce che la materia prima utilizzata proviene da foreste dove sono rispettati rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. Misto FSC significa che almeno il 70% sono fibre provenienti da foreste certificate e il restante 30% sono fibre riciclate o controllate.

Stoffa o carta

Da un punto di vista ambientale, il fazzoletto di carta perde contro il suo rivale in stoffa: meglio utilizzare un prodotto che si rilava (ovviamente con qualche attenzione, altrimenti si vanifica tutto il vantaggio: lavatrice solo a pieno carico, detersivo in giuste dosi, 30°C, non asciugatrice). Anche dal punto di vista del costo vince la stoffa: il costo annuo è di circa 1,50 euro, contro circa 20 di quelli in carta. Però da un punto di vista igienico, l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di eliminare il fazzoletto dopo l'uso e di insegnare ai bambini a fare lo stesso; anche il Ministero della salute consiglia di utilizzare fazzoletti di carta “quando si tossisce e starnutisce e gettare il fazzoletto usato nella spazzatura” per minimizzare il contagio.


Stampa Invia