Speciali

Tamponi rapidi: disponibilità e costi in sei regioni

Il prezzo medio per fare un test rapido antigenico per il Covid è di 38 euro. Si può fare in un laboratorio privato, ma anche in farmacia. I tempi d’attesa, a volte, rivelano ancora un’offerta scarsa rispetto alla domanda. La nostra inchiesta in sei regioni.

  • contributo tecnico di
  • Laura Filippucci
  • di
  • Simona Ovadia
03 dicembre 2020
  • contributo tecnico di
  • Laura Filippucci
  • di
  • Simona Ovadia
tampone rapido

I test rapidi antigenici sono il nuovo lasciapassare per le prossime feste. Molti italiani, infatti, stanno prenotando l’esame per essere più tranquilli in vista delle cene con i nonni e i parenti più anziani. Ma dove farli? E quanto costano? Per verificarlo abbiamo fatto una rilevazione in sei regioni: Campania, Emilia Romagna, Lazio; Lombardia, Piemonte, Veneto

Prezzi variabili

L’ultima settimana di novembre abbiamo contattato 110 strutture. L’offerta è ancora in divenire ma in alcune regioni i tamponi rapidi per il Covid si possono fare, oltre che nei laboratori privati, anche nelle farmacie. È il caso del Lazio e del Piemonte. In Lombardia sono stati aperti due punti “drive in” gestiti da privati nei parcheggi di Linate e Malpensa non solo per i viaggiatori (al costo di 55 euro). Il costo medio che abbiamo riscontrato per fare questo tampone è di 38 euro, ma la forbice dei costi è molto ampia e va da un minimo di 22 euro a un massimo di 65 euro: quasi il triplo per lo stesso tipo di test.

La regione dove il tampone rapido costa meno è il Lazio, che ha stabilito un prezzo massimo di 22 euro. Non tutti però lo rispettano: in alcune strutture contattate ci è stato chiesto molto di più (fino a 50 euro). La regione più cara è invece il Piemonte, dove per fare questo test non si spende mai meno di 40 euro (con un prezzo medio di 46 euro). 

E i tamponi molecolari?

Assieme a questa indagine sui tamponi rapidi, abbiamo aggiornato anche tutti i dati della nostra inchiesta sui tamponi molecolari con nuovi prezzi e nuove strutture in cui è possibile andare a farli privatamente. Tutte queste informazioni sono contenute in un database, nel quale abbiamo inserito il dettaglio dei costi dei tamponi rapidi e molecolari applicati da più di un centinaio di strutture delle 6 regioni considerate. Nel database trovi anche i prezzi dei test sierologici.

Il dettaglio dei costi in 6 Regioni

Tempi in allungamento

L’accesso al test è semplice: basta fissare un appuntamento e non serve la prescrizione del medico. I tempi d’attesa tuttavia non sempre sono in linea con i punti di forza di questa analisi che sono indubbiamente la semplicità di esecuzione e la velocità dell’esito (bastano pochi minuti per avere la risposta).

L’ultima settimana di ottobre già cominciavano a evidenziarsi alcune criticità, soprattutto in Lombardia che è la regione più problematica da questo punto di vista a causa dall’offerta ancora troppo sottostimata rispetto alla domanda. Il tempo d’attesa medio che abbiamo rilevato per poter prendere l’appuntamento è di due giorni, ma non sono mancati casi di attese ben più lunghe, anche di una settimana.

Regioni strutture
contattate
prezzi giorni d'attesa
medio min max
Campania 21 36 25 60 2
Emilia Romagna 18 43 25 60 2
Lazio 23 24 22 50 3
Lombardia 8 39 30 65 4
Piemonte 17 46 40 55 2
Veneto 23 41 30 60 2
TOTALE 110 38 22 65 2

Come funziona e quando farlo

A differenza del test molecolare, il tampone antigenico rileva la presenza del virus non tramite il suo acido nucleico (Rna) ma tramite le sue proteine (antigeni). Il materiale biologico viene prelevato dalla gola o dal naso con un bastoncino, miscelato in un reagente e poi posto su una striscia di carta, che tramite una reazione chimica mostra con un segnale colorato la presenza o meno degli antigeni del nuovo coronavirus. Il test antigenico è meno sensibile del test molecolare: per riuscire a rilevare l’antigene del virus il campione deve contenere migliaia di particelle virali. Quindi, se la carica virale è bassa, il test potrebbe erroneamente risultare negativo. Questo test è indicato: in caso di contatto con un caso positivo, per motivi di lavoro o di viaggio, per fare screening di comunità (per esempio nelle scuole), per le persone asintomatiche che effettuano il test su base volontaria, ma non sostituisce il test molecolare, che rimane lo standard diagnostico.

Hai difficoltà a fare il tampone? Raccontacelo

Devi fare un tampone?  Hai avuto problemi a prendere l'appuntamento? Per il primo posto libero devi aspettare troppo tempo? I risultati del tampone sono arrivati dopo troppi giorni? In molti ci segnalano difficoltà e disagi per fare un tampone. Se anche tu stai avendo questi difficoltà, raccontaci il tuo problema. Compila in maniera anonima questo breve questionario e raccontaci la tua vicenda. Ci aiuterà ad avere un quandro veritiero della situazione su questa delicata questione.

Tamponi: raccontaci la tua esperienza