Guida all'acquisto

Come scegliere gli antipidocchi

11 gennaio 2018
antipidocchi

11 gennaio 2018

In commercio ci sono molti prodotti antipidocchi (shampoo, lozioni, olii) che promettono di prevenire i pidocchi, ma impedirli è impossibile: bisogna scegliere solo il trattamento giusto e avere qualche accorgimento. Il nostro test ti dice qual è il migliore.

In commercio esistono diversi tipi di trattamenti antipidocchi, a base di insetticidi chimici, siliconi o olii essenziali. Ogni tipologia, però, ha vantaggi e svantaggi. Quale scegliere dunque? Consulta il nostro test sui prodotti antipidocchi per scoprire qual è il migliore.

I metodi della nonna funzionano?

I metodi della nonna non hanno nessuna efficacia per debellare i pidocchi: la maggior parte sono completamente inutili, mentre alcuni possono essere d’aiuto, ma non sono sufficienti a combattere l’infestazione. Ad esempio l’aceto può aiutare nella rimozione delle uova perché indebolisce la colla che le tiene attaccate al capello o il balsamo agevola il passaggio del pettinino, ma da soli non sono sufficienti. Tagliare i capelli è utile perché riduce il rischio di contagio e rimuove una parte dei pidocchi e uova, ma è comunque necessario un trattamento.

Le formulazioni dei prodotti antipidocchi

Si trovano diverse formulazioni di prodotti:

  • shampoo: sono poco consigliabili perché il tempo in contatto con la cute è breve;
  • spray e polveri: c’è il rischio di inalazione che può portare all’irritazione delle vie respiratorie, a reazioni allergiche e ad attacchi di asma o di irritazione degli occhi in caso di spruzzo;
  • gel o lozioni: sono la soluzione migliore perché aderiscono bene ai capelli.

I principi attivi dei prodotti antipidocchi 

I trattamenti si suddividono in base ai principi attivi:


Stampa Invia