News

Paghi la spesa coi buoni pasto e ti applicano costi extra? Invia un reclamo

Nonostante sia proibito dalla normativa, alcuni esercenti come Tigros continuano ad applicare commissioni extra a chi paga la spesa usando i buoni pasto. È capitato anche a te? Segnalacelo.

  • contributo tecnico di
  • Anna Vizzari
  • di
  • Roberto Usai
18 dicembre 2018
  • contributo tecnico di
  • Anna Vizzari
  • di
  • Roberto Usai
Pagare la spesa utilizzando i buoni pasto

Tutto è partito dalle segnalazioni degli utenti arrivate sul nostro servizio online Reclamare. Tanti consumatori lamentano che i supermercati della catena Tigros applicano commissioni aggiuntive quando si paga la spesa con i buoni pasto. Stando a quanto riportato sul sito dell'azienda, che risulta piuttosto precisa riguardo il regolamento sui buoni pasto, nei 62 punti vendita dislocati tra Lombardia e Piemonte vengono accettati i ticket, sia cartacei che elettronici, di tutti i principali circuiti operativi in Italia, da Endered a Pellegrini. Quello a cui non si fa riferimento, né online e né all'interno dei supermercati, è alla commissione che viene applicata al momento del pagamento. In questo modo il cliente scopre dell'esistenza di un sovrapprezzo soltanto una volta arrivato in cassa.

Gli esercenti non possono applicare costi extra 

Ma i ticket possono essere usati per pagare la spesa? Sì, la normativa lascia agli esercenti la possibilità di accettare o meno i buoni pasto come forma di pagamento per i propri prodotti. Inoltre la legge stabilisce chiaramente che i ticket sono cumulabili fino a un massimo di 8. Dal momento che viene attivata la convenzione, però, gli esercizi non possono applicare commissioni aggiuntive o di incasso ai clienti. La pratica messa in atto da Tigros, perciò, è da ritenersi scorretta e, di fatto, un illecito. I sovrapprezzi non sono previsti dal contratto che i punti vendita hanno firmato con le aziende che emettono i buoni pasto.

Commissioni illecite pari anche al 9% del totale

Le segnalazioni ricevute sono tante e riguardano diversi circuiti. Per chi utilizza i Ticket Restaurant emessi da Edenred la commissione viene addirittura esplicitata tra le voci che compaiono sullo scontrino rilasciato da Tigros come "Costo servizi". Il sovrapprezzo è pari al 3% del valore totale dei buoni: se utilizzo cinque buoni del valore di 7 euro ciascuno, perciò, l'esercente mi addebiterà 1,05 euro in più. Il comportamento scorretto degli esercenti non riguarda soltanto i buoni emessi da Endered: dalle segnalazioni è emerso che anche i consumatori in possesso di buoni di altri circuiti vengono penalizzati in cassa. A chi utilizza i buoni pasto Pellegrini per pagare la spesa è stata applicata una commissione pari al 9% dell'importo totale. Per i ticket del circuito Day Up, invece, la commissione applicata è stata pari al 2% del valore complessivo.

Ti hanno applicato un sovrapprezzo? Segnalalo

Abbiamo inviato una segnalazione all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per pratica commerciale scorretta. Nel frattempo, se utilizzi i buoni per pagare la spesa nei supermercati Tigros e ti applicano una commissione invia subito un reclamo online. Utilizza il nostro servizio per segnalare le scorrettezze anche degli altri esercenti e allega una copia dello scontrino con il dettaglio della commissione extra applicata ingiustamente. Facciamo sentire la nostra voce.

Invia subito un reclamo