Modelli di lettere

Richiesta del rimborso del viaggio per annullamento da parte dellorganizzatore

15 settembre 2011

15 settembre 2011

Prima della partenza l’organizzatore vi comunica che intende annullare il viaggio da voi prenotato e pagato (in tutto o in parte). Inviategli sollecitamente questa lettera chiedendogli di rimborsarvi (entro e non oltre 7 giorni lavorativi) la somma di danaro già corrisposta ovvero di offrirvi un altro pacchetto turistico di qualità equivalente o superiore, senza supplemento di prezzo; o un pacchetto turistico qualitativamente inferiore, previa restituzione della differenza del prezzo. Salvo, in ogni caso, il diritto al risarcimento del danno.

Richiesta del rimborso del viaggio per annullamento da parte dell'organizzatore

Mittente:
Nome e indirizzo del turista

Destinatario:
Nome e indirizzo del tour operator
Nome e indirizzo dell’agenzia

raccomandata a.r.

Luogo e data

Oggetto: Annullamento viaggio organizzato a ....... dal ...... al ......   

A seguito della Vostra del .......... con la quale mi comunicate l’annullamento del viaggio in oggetto, con la presente Vi invito, ai sensi dell’art. 42 d.lgs. n.79/11, a:

- offrirmi, un altro viaggio organizzato di qualità equivalente o superiore, che mi riservo di verificare ed accettare, senza supplemento di prezzo a mio carico; o un altro viaggio organizzato qualitativamente inferiore, che mi riservo di verificare ed accettare, ovviamente previa restituzione della differenza del prezzo.

oppure

- rimborsarmi entro e non oltre 7 giorni dal ricevimento della presente la somma di danaro corrisposta per il viaggio in oggetto pari a euro ....   Vi invito altresì a risarcirmi i danni derivanti dalla mancata esecuzione del viaggio in oggetto, pari a euro .... (oppure che mi riservo di quantificare) (1)

Con riserva di ogni ulteriore diritto.    

Distinti saluti  

Firma  

(1) Il risarcimento del danno non è dovuto quando la cancellazione del pacchetto turistico dipende dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti richiesto (ed il consumatore ne sia stato informato in forma scritta almeno venti giorni prima della partenza) oppure da causa di forza maggiore, escluso in ogni caso l'eccesso di prenotazioni.