News

Acqua del rubinetto: buona e sicura. Ecco le nostre analisi

La verità sull’acqua potabile è ben lontana da quello che le pubblicità dell'acqua in bottiglia vuole farci percepire: quella del rubinetto è buona e sicura, come dimostrano le analisi che abbiamo fatto nelle case di 280 famiglie. Eppure, pregiudizi e paure persistono.

29 maggio 2019
depuratori acqua

Che l'acqua potabile sia poco sicura è forse una delle fake news più longeve. Ed è un esempio di quanto certa pubblicità, luoghi comuni e inutili passaparola possano influenzare i nostri comportamenti. Il campionario di bufale sull'acqua del rubinetto è ricchissimo: fa venire i calcoli, contiene sostanze pericolose, il gusto è cattivo... in verità non ha quasi mai senso rinunciare a bere l’acqua del sindaco, soprattutto perché l'alternativa, ovvero l'acqua minerale, non è né terapeutica né priva di difetti. E non è meglio dell’acqua di casa, che è buona e sicura e non ha nulla da invidiare all’acqua minerale.

Le analisi dicono la verità

Lo hanno dimostrato le nostre inchieste, effettuate solo negli ultimi due anni nelle case di 280 famiglie per un totale di 2.715 parametri, e lo certificano le analisi che gli acquedotti e le Asl fanno ogni giorno. I casi in cui la potabile non è sicura sono eccezioni, segnalate dalle autorità, non certo la regola. Anche la paura sulle condizioni delle tubature di casa alimenta i dubbi sull'acqua potabile, quasi sempre ingiustificati, come rivelano le nostre analisi. Se vuoi leggere i risultati completi dell'inchiesta puoi leggere l'articolo pubblicato sul  numero di Inchieste di giugno.

Eppure, moltissimi italiani continuano a caricarsi sulle spalle casse di acqua minerale, a spendere inutilmente 200-300 euro all’anno (per famiglia) e a danneggiare l’ambiente con miliardi di bottiglie di plastica.

Se hai dubbi, fai il test

Per toglierti ogni dubbio puoi utilizzare il nostro kit, che permette di raccogliere direttamente l'acqua del tuo rubinetto, per poi farla analizzare in un laboratorio specializzato in analisi ambientali. Il test è aperto a tutti, ma con un prezzo agevolato per i soci. Accedendo con il proprio codice socio, si può compilare autonomamente il proprio preventivo, con qualche aiuto nella scelta dei parametri. C’è un “pacchetto base”, al costo di 36 euro, che comprende tre analisi (durezza, conducibilità e nitrati), al quale si possono aggiungere diversi altri parametri (fino a un massimo di 477 euro se si decide di analizzare tutti i 36 parametri proposti).

fai analizzare l'acqua di casa