News

Indagine luce e gas: ecco i quattro provider con la miglior qualità del servizio

Abbiamo messo a confronto 21 aziende che forniscono luce e gas analizzando il contratto, la capacità di rispondere ai reclami e la soddisfazione dei loro clienti. Ecco le quattro migliori.

06 ottobre 2020
provider energia elettrica e gas

I fornitori di energia elettrica e gas sembrano aver colto rapidamente le nuove abitudini degli italiani a causa dell’ultimo lockdown, adattandosi chi più, chi meno al cambiamento in atto.

C’è stato un ulteriore abbassamento dei prezzi di alcune tra le tariffe più competitive, ma non solo: nonostante  la scomparsa del servizio di maggior tutela (ovvero con tariffe fissate dalle autorità) sia stata rimandata al 2022, gli operatori si contendono già il mercato, puntando non più solo al taglio dei prezzi, ma alla qualità complessiva e al ventaglio dei servizi offerti.

È quanto emerge dalla nostra ultima indagine su 21 società di energia elettrica e gas con servizi su tutto il territorio nazionale, valutate sia singolarmente che nella combinazione “luce più gas”. 

Come valutare un fornitore di luce e gas?

A ogni fornitore è stato assegnato un punteggio da 0 a 100, con livelli di valutazione che vanno da “Qualità bassa” fino a “Qualità ottima”. Per elaborare i punteggi abbiamo basato i nostri giudizi su tre grandi categorie di variabili:

  • Ha un contratto corretto? In primo luogo è stata valutata la parte relativa al contratto: abbiamo esaminato cioè le condizioni generali di fornitura dei provider scelti per la nostra indagine, basandoci sulle informazioni reperite presso le società di vendita o in alternativa sui siti web dei provider stessi;
  • Risponde ai reclami? Abbiamo preso in esame quattro indicatori che aiutano a capire come vengono trattati i clienti: sono i dati relativi ai reclami e alle richieste di informazioni ricevuti dai fornitori, elaborati da Arera (Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente) secondo gli ultimi dati del Rapporto sui reclami 2019; questa valutazione misura i reclami e le richieste di informazione ricevute da ogni provider e la relativa capacità di risposta;
  • I clienti sono soddisfatti? Il terzo e ultimo criterio di valutazione prevede l’aiuto dei nostri soci: fa infatti riferimento ai risultati dell’indagine sul grado di soddisfazione rispetto ai loro fornitori effettuata annualmente a febbraio-marzo su un campione di soci di Altroconsumo - diviso nei gruppi gas, luce, luce + gas (quest’ultimo può ottenere giudizi diversi da quelli ottenuti nelle forniture singole). La sintesi di questi tre criteri dà un indicatore di qualità globale, calcolato per ogni fornitore su ognuno dei tre segmenti: energia elettrica, gas, energia più gas. 

Elettricità: risultati incoraggianti

Dall’indagine emerge con chiarezza che, per brillare rispetto alla concorrenza, un fornitore deve garantire alti livelli di qualità a 360 gradi, ottenendo risultati encomiabili su tutte le variabili in esame.

I nostri 21 provider di energia elettrica mostrano un panorama incoraggiante (vedi classifica): il dato prevalente è una valutazione pari a “buono”, malgrado qualche situazione di difficoltà.

  • Significativa la gestione dei reclami: anche nelle posizioni basse della classifica si trovano performance buone.
  • Bene i contratti: ottengono il valore medio più alto tra le variabili considerate, apprezzabile risultato della regolamentazione stringente del settore.
  • Non mancano aspetti generalmente migliorabili, in primo luogo la trasparenza della bolletta (come vedremo, tallone d’achille anche nel settore del gas), per la quale otto provider non vanno oltre la valutazione di “soddisfazione media”. 

Gas, bolletta da rivedere

In generale, la valutazione sulla trasparenza della bolletta (più complessa rispetto a quella della luce) mostra margini di miglioramento: in quest’ultimo caso, dieci fornitori ottengono soltanto un giudizio di soddisfazione media. 

Ecco i provider consigliati, con un voto da 75 in su

Il titolo di “Provider consigliato” va a quattro fornitori con un’ottima valutazione (da 75 in su) sulla qualità globale, grazie a uno standard alto su tutti gli indicatori.

Non possiamo che consigliarli a chi vuole passare a un nuovo fornitore, sempre con occhio attento ai prezzi in base alle proprie esigenze. 

Scopri i provider consigliati

E se invece stai cercando l'offerta con il prezzo più conveniente, utilizza il nostro comparatore di tariffe e scopri quella che ti fa davvero risparmiare.