Come testiamo

I parametri che testiamo per valutare le aspirapolvere

aspirapolvere

Uno degli aspetti più interessanti da testare degli aspirapolvere è quello che permette di misurare la quantità di polvere rimessa in circolo dall’elettrodomestico in funzione. Ma non è l'unica prova che abbiamo fatto.

Alla base di tutte le prove che effettuiamo in laboratorio ci sono due principi cardine: le prove devono essere il più possibile ripetibili (in condizioni simili) e devono poter essere generalizzabili a tutti i prodotti. Questo ci garantisce di ottenere dei risultati oggettivi e comparabili. Per fare un esempio: la performance viene valutata da un lato utilizzando sempre lo stesso tipo di polvere, la stessa velocità di spinta, lo stesso pavimento (per garantire la ripetibilità della prova), e dall’altro utilizzando la spazzola standard e la potenza di aspirazione massima per tutti gli aspirapolvere (per garantire la comparabilità dei risultati: non si potrebbe confrontare un aspirapolvere utilizzato a potenza massima con uno in modalità “eco”).

l'aspirapolvere migliore del test

Il merodo del test

Data di acquisto e di analisi dei prodotti

Questo è un test “in continuo” per cui comprende prodotti testati nel corso degli ultimi anni e viene continuamente aggiornato con nuovi modelli introdotti sul mercato. I prezzi riportati, oltre al prezzo di listino, sono rilevati quotidianamente sui principali shop online.

Il peso delle prove

Usiamo protocolli di test diversi per aspirapolvere con filo, robot aspirapolvere e aspirapolvere senza filo: alcune prove sono comuni a tutte le tipologie, mentre altre sono specifiche.

Per altri dettagli sulle differenze tra aspirapolveri con e senza filo, leggi qui.

Entrando di più nel dettaglio, per quanto riguarda i test sugli aspirapolvere con filo (che comprendono sia i modelli con sacco che senza) il 55% del giudizio globale dipende dai test sulle performance di aspirazione, il 20% dalla facilità d’uso ed il resto da test sulle emissioni di particelle, sulla rumorosità e sul consumo energetico. Ci sono poi delle prove che limitano il giudizio globale, ossia se il prodotto ottiene dei risultati sott una soglia prestabilita, il suo voto globale sarà penalizzato. Tali prove sono la valutazione della durata del motore (che viene utilizzato in modo intermittente per 550 ore, che equivalgono circa a 2-3 ore di utilizzo settimanale dell’aspirapolvere per 4 anni), la resistenza del cavo e l’attrito nel movimento su di un tappeto.

La scelta dei prodotti

Per il test selezioniamo tutte le novità dei marchi più popolari, alcuni modelli best seller di altri marchi  (secondo dati di vendita) e prodotti con peculiarità rispetto agli standard di mercato. Tutti gli apparecchi che testiamo sono comprati anonimamente nei negozi, non accettiamo prodotti forniti direttamente dai produttori per garantire maggiore trasparenza dei risultati.

Per ulteriori dettagli sulla scelta dei prodotti testati, il peso delle prove e più in generale sul metodo dei nostri test, vedi qui.

Come effettuiamo i test

Il test sugli aspirapolvere con filo si compone di due parti: l’inventario ed i veri propri test.

Inventario

Nella parte di inventario non otteniamo una valutazione (ossia l’inventario non ha un peso sul giudizio globale) ma ci limitiamo semplicemente ad elencare le caratteristiche fisiche dell’aspirapolvere (come ad esempio il peso, la potenza di aspirazione misurata in laboratorio, il materiale, gli accessori principali, etc). Trovate le informazioni derivanti da questa prima parte nella sezione “caratteristiche” sul nostro comparatore.

Prove pratiche

Nella seconda parte, effettuiamo i test veri e propri che ci permettono di valutare i diversi aspirapolvere così che sia possibile compararne le performance e scegliere poi il prodotto che più si adegua alle proprie esigenze.

In questa seconda parte, tra i diversi test, quelli che pesano di più sul voto sono chiaramente i test che valutano le capacità di aspirazione.

All’interno dei test sulla capacità di aspirazione, consideriamo:

  • l’effettiva larghezza della zona aspirata dalla spazzola
  • la capacità di aspirazione della polvere su tappeti
  • la capacità di aspirazione della polvere su tappeti con il serbatoio parzialmente pieno
  • la rimozione di fibre e capelli dai tappeti (se stai cercando un aspirapolvere che abbia buone performance in particolare sui tappeti, leggi anche qui)
  • l’aspirazione della polvere da pavimenti lisci
  • l’aspirazione della polvere dalle fessure
  • la pulizia lungo i bordi

Oltre ai test di aspirazione, i nostri laboratori si occupano anche di verificare la rumorosità degli apparecchi ed il consumo energetico. La rumorosità viene valutata sia tramite una misura strumentale che tramite il giudizio di esperti, confrontandolo con il rumore emesso da un modello standard.

Se ti interessa approfondire il tema della rumorosità degli aspirapolvere, puoi anche leggere qui.

Altri test riguardano la misurazione della quantità di polveri ri-emesse dall’aspirapolvere: al termine della prova, svolta due volte per un lasso di tempo di due minuti, vengono valutate la quantità e le dimensioni delle particelle emesse. È risultato che quasi tutti gli apparecchi sono in grado di trattenere le particelle più grandi, ma nessuno riesce a trattenere tutta la polvere aspirata, in particolare le particelle più fini.

Questo test è particolarmente interessante per i soggetti allergici, come descriviamo più nel dettaglio qui.

Infine, viene testata la facilità d’uso dei prodotti. Per la facilità d’uso, in particolare, teniamo conto sia dell’ergonomia dell’aspirapolvere che della presenza di un libretto di istruzioni chiaro, ma anche la facilità nel rimuovere eventuali sacchetti per la polvere o nel pulire il contenitore, la presenza di filtri al motore, la scorrevolezza nel pulire tappeti e altri pavimenti.