Consigli

Aspirapolvere con o senza filo: qual è meglio?

Quando si parla di aspirapolvere senza filo è possibile trovare un modello economico ma potente quanto quello con filo? Qual è la differenza in termini di peso, autonomia e capacità del serbatoio di raccolta della polvere tra con e senza fili? Ecco la risposta a questa e molte altre domande.

05 ottobre 2022
ragazza e ragazzo con in mano aspirapolvere

L’aspirapolvere verticale senza filo ha vissuto un’ondata di popolarità negli ultimi anni ed è sempre più diffuso. Forse anche nella tua famiglia si sta pensando di sostituire il classico aspirapolvere a traino con una potente scopa elettrica, per raggiungere e pulire ogni punto della casa senza dipendere dalla presa di corrente. Vediamo insieme quasi sono i vantaggi e gli svantaggi di ciascun tipo.

Aspirapolvere con filo

Solitamente si tratta dell’aspirapolvere a traino, con un contenitore montato su ruote e un tubo flessibile che termina in una parte più rigida con la bocchetta per aspirare la polvere. Ha bisogno di essere attaccato alla corrente per funzionare.

Vantaggi

  • Garantisce pulizia su tutti i tipi di pavimento, con una potenza di aspirazione molto più alta rispetto all’aspirapolvere senza filo.
  • Non ha problemi di autonomia visto che non ha batterie che devono essere ricaricate.
  • Il serbatoio o il sacchetto per raccogliere la polvere è solitamente molto grande.
  • Il prezzo è più basso. È possibile acquistare un buon aspirapolvere con filo per metà del prezzo rispetto a un buon aspirapolvere verticale.

Svantaggi

  • Serve una presa di corrente e probabilmente dovrai attaccare e staccare l’aspirapolvere a diverse prese in tutta la casa, a seconda della grandezza degli ambienti e della lunghezza del filo (puoi trovare i dettagli sulla lunghezza nel nostro comparatore di prodotti).
  • Non puoi usarlo dove non c’è elettricità (ad esempio pulire l’automobile lontano dal garage).
  • Non è così maneggevole: risulta più pesante e più difficile da trasportare di un modello senza filo.

Aspirapolvere senza filo

Di solito si trova in forma di aspirapolvere verticale o scopa elettrica verticale: è infatti il modello senza fili più diffuso.

Vantaggi

  • Facile da maneggiare. Sono più leggeri rispetto ai modelli con fili.
  • Molto spesso si trova la funzione “due in uno” e si può trasformare in un aspirapolvere a mano portatile utile per pulire superfici come un tavolo.
  • Non serve una presa di corrente e puoi pulire quindi superfici che si trovano lontane dalle fonti elettriche.

Svantaggi

  • Generalmente costa di più rispetto all’aspirapolvere con filo. I prodotti economici hanno prestazioni molto scarse.
  • La potenza di aspirazione e la capacità di pulizia sono, in media, peggiori rispetto al modello con filo.
  • La durata della batteria è molto bassa. Alla potenza massima, ha un’autonomina di circa 17 minuti in media. Guardando il nostro comparatore puoi trovare modelli con autonomia maggiore o minore e, ricorda, ci vorrà qualche ora per ricaricare la batteria. Una soluzione è acquistare batterie in più.
  • Il serbatoio o il sacco per raccogliere la polvere è più piccolo.

In sintesi: la scelta tra aspirapolvere con filo o senza filo dipende dalle esigenze di pulizia e dal tipo di casa dell’utilizzatore. Per comprare un ottimo aspirapolvere senza filo che sostituisca quello con il filo è necessario spendere una bella cifra. Se hai bisogno di un prodotto piccolo, maneggevole, che pulisca superfici di dimensioni ridotte, puoi valutare l’acquisto di un aspirabriciole.

Hai bisogno dell’aspirapolvere nuovo?

Che sia con o senza filo, nel nostro comparatore di prodotti puoi paragonare e scegliere il modello più adatto ai tuoi bisogni e agli spazi che devi pulire.

VAI AL COMPARATORE DI ASPIRAPOLVERE