Guida all'acquisto

Come scegliere gli spazzolini elettrici

07 marzo 2018
spazzolini elettrici

07 marzo 2018
Gli spazzolini elettrici possono essere molto comodi per migliorare l'igiene orale, soprattutto se non si ha una buona manualità o se non si rispettano i tempi. Per scegliere il migliore puoi leggere i nostri consigli e consultare il nostro test.

Lo spazzolino elettrico può essere utile per migliorare l’igiene orale: rende lo spazzolamento più semplice e, se dotato di timer, aiuta a rispettare i tempi di lavaggio corretti. Ma quale scegliere? Abbiamo testato i modelli più diffusi: consulta il nostro test per scoprire qual è lo spazzolino elettrico migliore e guarda il video per scoprire quale, tra i tanti modelli, è più adatto alle tue esigenze.

Spazzolini a batteria o a pila?

Gli spazzolini elettrici si dividono in due tipi in base all'alimentazione:

  • a batteria: hanno una base di appoggio su cui vengono riposti e si ricaricano con un cavo, hanno batterie ioni litio o nichel metallo idruro. Sono i prodotti più diffusi sul mercato, sono comodi da usare e hanno diverse funzionalità aggiuntive e accessori. Di contro consumano energia e il costo delle testine (da sostituire ogni 3 mesi) è rilevante;
  • a pila: utilizzano pile che devono essere sostituite periodicamente. Per un corretto funzionamento sono consigliate quelle usa e getta e il costo annuo può diventare importante più del prodotto stesso. Sono modelli semplici, con poche funzionalità e il manico (contenendo le pile) è più ingombrante.

Il movimento della testina

La testina dello spazzolino elettrico può muoversi in modo diverso, ma dai nostri test emerge veramente poca differenza di efficacia tra i prodotti: sono tutti in grado di rimuovere oltre il 70% di placca. Ecco quali sono:

  • rotante o oscillante: simulano il movimento rotatorio con cui ci si lava i denti manualmente. Quello rotante gira sempre nello stesso verso, quello oscillante cambia senso di rotazione. Consigliato in particolare ai bambini (sopra i 6-7 anni);
  • pulsante: alcuni spazzolini rotanti o oscillanti possono avere in aggiunta un movimento avanti e indietro per favorire la rimozione della placca. Questa funzionalità è tipica degli spazzolini OralB;
  • sonico: lo spazzolino vibra molto velocemente per rimuovere la placca. Può essere un po’ fastidioso come rumore e sensazione in bocca.

Quali sono gli accessori degli spazzolini elettrici

Gli accessori fondamentali per uno spazzolino elettrico sono:

  • manico antiscivolo: comodo da impugnare e da maneggiare anche con le mani umide;
  • timer: un bip o una vibrazione segnalano la fine dei 2 minuti, tempo minimo di spazzolamento.

Quelli utili sono:

  • timer dei 30 secondi: segnala quando cambiare quadrante della bocca;
  • sensore di pressione: indica se stiamo usando una forza eccessiva sui denti;
  • anelli colorati: per identificare le diverse testine in caso di uso condiviso.

Possono rendere più piacevole l'utilizzo dello spazzolino elettrico (non sono assolutamente fondamentali): diverse modalità di spazzolamento (sensitive o whitening), la presenza di app e smartguide per monitorare la pulizia dei denti sullo smartphone o su un piccolo monitor. Sono, invece, inutili trousse da viaggio o contenitori speciali: fanno aumentare il prezzo degli spazzolini, ma hanno poco a che fare con la corretta igiene orale.