Guida all'acquisto

Come scegliere gli antiparassitari

30 maggio 2017
antiparassitari

30 maggio 2017

I trattamenti antiparassitari sono fondamentali per la protezione di cani e gatti. Ma tra tanti prodotti in commercio non è facile scegliere quello giusto: aiutati con il nostro test per capire qual è il migliore.

Quale antiparassitario usare?

Sono tanti i parassiti che possono infestare cani e gatti. E altrettanto differenti sono le conseguenze: dal semplice e fastidioso prurito fino a problemi più seri da curare con farmaci. La miglior cura è la prevenzione: i trattamenti antiparassitari vanno fatti anche se l'animale è sano, tenendo conto anche delle abitudini e dello stile di vita. È importante che i nostri amici siano sempre protetti, soprattutto nel periodo più a rischio dai primi caldi (circa aprile) fino alla fine dell'autunno (tutto ottobre), ma con il minor rigore delle stagioni fredde, il problema si sta ampliando a quasi tutto l’anno. Per questo è necessario scegliere l'antiparassitario giusto.

Consulta i risultati del nostro test

Che tipo di prodotto usare?

Oltre l’indicazione dei parassiti, anche la formulazione ha una sua importanza nella scelta. In commercio trovi pipette, collari, shampoo, spray e polvere.

Pipette: l'effetto dura pochi mesi

Le pipette sono attive su pulci, zecche e pidocchi, alcune anche su flebotomi, zanzare e mosca cavallina e durano 3-4 settimane a seconda della marca. Sono facili da applicare: vanno messe sul collo oppure tra le scapole dell'animale (sulla pelle e non sul pelo) in modo che non possa leccarsi. Il prodotto si diffonde da solo su tutto il corpo: non va né massaggiato né frizionato. I principi attivi più comunemente utilizzati sono:

  • Fipronil e Imidalcloprid: efficaci contro pulci, zecche e pidocchi adulti, ma tossici per le api e gli organismi acquatici;
  • Permetrina: buon compromesso tra efficacia su parassiti adulti e sicurezza per i cani, ma tossico per i gatti. È attiva anche contro i flebotomi, le zanzare e le mosche cavalline.

Collari: attenzione alle parti lontane dal collo

I collari sono attivi contro pulci e zecche, alcuni anche su flebotomi e zanzare e durano 4-10 mesi a seconda della marca. La maggior parte dei collari antiparassitari diffonde lentamente una sostanza tossica, che dovrebbe tenere le pulci lontane dal vostro animale. Questi prodotti funzionano meglio nella zona in cui vengono posizionati (il collo e la testa): sono infatti meno efficaci nelle parti più lontane (zampe e busto). Alcuni collari emettono, invece, una tossina che viene assorbita dalla pelle e uccide le pulci che tentano di morderlo. Solitamente contengono:

  • Deltametrina: bassa tossicità;
  • Diazionone: rischio di tossicità elevato, sia acuta che cronica, sia durante che dopo l'applicazione;
  • Propoxur: tossico per i gatti giovani e gli animali debilitati e malati.

È importante selezionare il prodotto in base alla dimensione del cane o del gatto, ma soprattutto rimuoverlo immediatamente e contattare il veterinario nel caso dovessero sorgere irritazioni.

Shampoo: solo per i parassiti adulti

Lo shampoo è perfetto per rimuovere i parassiti adulti: la tipologia di prodotto (basso tempo di contatto e risciacquo) abbassa i rischi di tossicità, ma lo rende ovviamente poco efficace nel tempo per proteggere dalle infestazioni. La durata dipende molto dalle abitudini dell'animale: se si bagna spesso, se sta all’aperto o al chiuso, che luoghi frequenta abitualmente, ma generalmente non si va oltre qualche settimana. Ma come usarlo? Inizia il bagno del cane, bagnando bene il collo e versando qui lo shampoo. Si creerà una specie di barriera che non permetterà alle pulci di scappare, rifugiandosi nelle orecchie o negli occhi del tuo amico a quattro zampe. Lava poi tutto il corpo, insistendo sulla base della coda e in tutti i posti dove il cane si gratta. Risciacqua bene. Dura un paio di settimane.

Cosa contiene lo shampoo?

Gli shampoo contengono bioalletrina e permetrina. Questi ingredienti sono un buon compromesso tra efficacia e tossicità per i cani, ma la permetrina è tossica per i gatti. La permetrina è efficace anche su flebotomi, mosche cavalline e zanzare. Molti shampoo in circolazione sono cosmetici, cioè contengono ingredienti detergenti e olii essenziali, ma non principi attivi biocidi: sono sicuramente meno aggressivi, ma per legge possono solo pulire e mantenere in buono stato, non possono garantire efficacia antiparassitaria. Come riconoscerli? Se c’è l’elenco degli ingredienti INCI è un cosmetico, se c’è il principio attivo, la concentrazione e l’autorizzazione ministeriale AIC numero xxx è un biocida.

Spray e polvere: sono utili per il trattamento degli ambienti

Questi prodotti sono molto meno diffusi dei precedenti, ma possono essere utili soprattutto per il trattamento degli ambienti come cuccia, tappeti, sotto i mobili per eliminare pulci e pidocchi e durano da qualche settimana a qualche mese a seconda della marca. Si può usare anche direttamente sugli animali, ma l’applicazione non è molto agevole: inumidisci il pelo prima di spruzzare il prodotto e friziona bene, usando sempre i guanti, copri naso, occhi e bocca sia tuoi che del tuo animale. Infatti il rischio di inalazione o ingestione con questi prodotti è molto alto. In genere questi prodotti contengono bioalletrina o permetrina (un buon compromesso tra efficacia e tossicità per i cani, ma la permetrina è tossica per i gatti) o fipronil (efficace, ma tossico per le api e gli organismi acquatici, quindi se avete acquario terrari con spruzzatelo in giro). Come per gli shampoo, alcuni prodotti sono cosmetici, non contengono principi attivi antiparassitari.

I rimedi naturali funzionano?

Da sempre siamo dei forti sostenitori di alternative sostenibili, ma per quanto riguarda la protezione dai parassiti, purtroppo per i rimedi naturali non è documentata nessuna efficacia, anzi alcuni possono addirittura essere pericolosi per gli animali: prima di utilizzare un sistema fai da te, è meglio consultare il proprio veterinario.
Fai soprattutto attenzione alle etichette: se il prodotto riporta il numero AIC numero è un prodotto che è stato autorizzato come antiparassitario, se invece riporta l’elenco completo degli ingredienti (INCI) come un sapone, allora la sua funzione è di pulire l'animale, ma non può vantare alcuna efficacia sui parassiti, per cui troverai frasi generiche come scudo repellente, difesa, allontanare gli insetti indesiderati, ecc...


Stampa Invia