News

Unità di Crisi – Farnesina: ecco l’applicazione per viaggiare sicuri

Tempo di vacanze, tempo di viaggi. Qualsiasi sia la tua meta l’importante è viaggiare in sicurezza. L’applicazione “Unità di Crisi” fornisce in tempo reale tutte le informazioni utili sul Paese che stai visitando.

08 agosto 2019
app farnesina

Si chiama Unità di Crisi ed è l’applicazione lanciata dal ministero degli Esteri e della cooperazione internazionale che, una volta scaricata, dà la possibilità agli italiani che si trovano all’estero di ricevere in tempo reale informazioni utili per la loro tutela e sicurezza.

Come funziona

L’app, disponibile per i sistemi operativi Android, iOS e Windows Phone, e scaricabile sia da smartphone che tablet, grazie alla geolocalizzazione offre a chi è in viaggio la possibilità di ricevere notifiche in tempo reale su quello che sta accadendo nel territorio che si sta visitando. Pe ricevere tutte le informazioni utili (ad esempio se ci sono situazioni di pericolo, se si stanno verificando degli eventi particolarmente critici, o se ci sono delle aree di rischio) basta inserire i dati del proprio viaggio all’interno dell’applicazione.

Attraverso il servizio di Security check, il viaggiatore che ha segnalato la sua presenza in un determinato Paese, può dare notizie del suo stato di salute e far sapere alla Farnesina che sta bene anche se nel posto in cui si trova si è verificata un’emergenza o un evento critico.

C’è poi la funzione “Crisis room virtuale”: attraverso la piattaforma dell’applicazione è possibile collegarsi e dialogare in tempo reale con le ambasciate che si trovano in un'area di crisi.

Viaggiare sicuri

Lo scopo dell’applicazione è quello di consentire all’Unità di Crisi della Farnesina di pianificare con maggiore rapidità e precisione eventuali interventi in caso di emergenza, ma anche di rendere più facile e rapido l’accesso alle informazioni presenti sui siti istituzionali del ministero degli Esteri: www.viaggiaresicuri.it, che raccoglie tutte le informazioni relative ai Paesi del mondo e www.dovesiamonelmondo.it, che (previa registrazione) informa la Farnesina su tutti i nostri spostamenti.