Speciali

Pneumatici estivi: i test sulle misure principali

12 aprile 2021
pneumatici

Dal 15 aprile hai tempo 30 giorni per montare i pneumatici estivi. Il nostro test su sei taglie diverse ti aiuta a scegliere i modelli migliori e quelli con il miglior rapporto tra qualità e prezzo. E se non trovi la tua taglia, scopri i risultati delle varie marche di pneumatici in 10 anni di nostri test.

Scegli la "taglia" di gomme

Solo per chi ha deciso di montare pneumatici con marcatura M+S, ma con codice di velocità (l'ultima lettera dei codici scritti sullo pneumatico) inferiore a quello indicato sul libretto di circolazione, c'è tempo dal 15 aprile al 15 maggio per cambiare i pneumatici, montando quelli estivi, senza incorrere in sanzioni. Per tutti gli altri, anche se non si rischiano sanzioni, il consiglio è comunque quello di attivarsi per il cambio delle gomme: visto che le massime di questo periodo passano spesso i 20 gradi, il rischio di rovinare i pneumatici invernali è reale. Quindi questo è il momento giusto per acquistare quelli estivi e montarli.

Scegli la misura giusta per la tua auto

Il nostro test sui modelli di pneumatici estivi ti aiuta a trovare i migliori. Abbiamo deciso di testare sei taglie diverse, ognuna adatta a tipologie di auto differenti. Se la tua auto non monta nessuna di queste quattro taglie o non ti ricordi bene quale sia il codice di gomme adatte alla tua auto, puoi sempre scoprire come si sono comportati i pneumatici, marca per marca, durante i nostri test degli ultimi 10 anni: può esserti utili nello scegliere il prodotto di un produttore o quello di un altro.







La giusta gomma, alla giusta pressione

Scegliere la gomma con le migliori performance non basta. Una gomma a terra o una gomma con un valore di pressione inferiore a quella ottimale, consuma di più e riduce la durata della gomma stessa. Gli pneumatici perdono naturalmente pressione ogni 2 o 3 mesi (circa 0,2 bar) e ogni volta che si abbassa la temperatura di 10 gradi.

Tuttavia l'85% di tutte le perdite di pressione sono rappresentate da perdite "piccole", diluite nel tempo e quindi non facilmente e immediatamente identificabili. Assicurati di utilizzare il valore di pressione "autostrada" per il tuo veicolo quando percorrerai lunghe distanze o con carichi elevati. Ricordati che il consumo di carburante aumenta dell'1-2% ogni 0,2 bar sotto la pressione ottimale. Infine, qando scegli nuovi pneumatici, meglio orientarsi verso quelli con un'etichetta energetica A o B.

Vuoi avere altri consigli come questi per risparmiare carburante? Vuoi anche sapere cosa fare per impattare meno sull'ambiente quando guidi? Registrati gratuitamente al nuovo servizio online di Mile21. Potrai tenere sotto controllo consumi ed emissioni della tua vettura e scoprire se i consumi e le emissioni reali corrispondono a quelli dichiarati dal produttore. Provalo ora.

Vai a Mile21