Speciali

Guida alla scelta del trapano

31 gennaio 2014

31 gennaio 2014

Ti serve un trapano ma non sai quale tipo scegliere? Scopri se è meglio uno a batteria o uno con il filo e, una volta deciso, consulta i nostri test comparativi per trovare il modello più adatto alle tue esigenze e alle tue tasche.

Sul mercato esistono sostanzialemnte due tipi di trapani: da una parte ci sono i trapani e gli avvitatori a batteria, dall'altra i trapani alimentati dalla rete elettrica, in genere utili soprattutto per applicazioni dove serve una maggiore potenza. 

Se vuoi sapere quali sono i modelli che si sono meglio comportati durante le nostre prove in laboratorio e quelli che hanno il miglior rapporto qualità/prezzo, consulta i nostri test:


Confronta i modelli a batteria


Confronta i modelli a filo


Quale dei due tipi è meglio acquistare?

Non c'è un vincitore. Ecco in quali situazioni è più adatto un trapano a batteria e quando invece è necessario avere un modello a filo.

  • I trapani a batteria si prestano bene a essere impiegati come cacciaviti elettrici ma anche in lavori dove è richiesta una certa precisione. Sono invece sconsigliati per lavori per i quali è preferibile avere un trapano molto potente.
  • Alcuni trapani a batteria includono la possibilità di operare anche “a percussione”: questo permette di impiegarli per forare muri in calcestruzzo o pietra, anche se non sono efficaci e potenti quanto un trapano alimentato via rete elettrica.
  • I modelli con percussione alimentati via rete possono contare su motori più potenti ma è necessario che il meccanismo responsabile della demoltiplica e della percussione sia di buona qualità, per limitare rotture premature.

Stampa Invia