Conto corrente: confronta le offerte migliori

Trova con noi il migliore conto corrente

Cosa sono i conti correnti? 

Sono prodotti bancari destinati alla gestione “quotidiana” del denaro.
Ti permettono di accreditare lo stipendio, effettuare pagamenti (i più classici sono le utenze di casa), utilizzare tutti gli strumenti che sostituiscono il contante, quali: assegni, carte di credito e bancomat, addebiti diretti, bonifici. Inoltre collegato al conto corrente si può aprire un deposito titoli per investire il nostro denaro: acquistare azioni, titoli di Stato, fondi comuni. 
Il nostro comparatore ti permette di individuare il conto corrente che fa per te: quello, cioè, che ti consente di ottenere il massimo risparmio fra tutti quelli presenti sul mercato, in base al tuo profilo stimato di utilizzo. Il risultato finale comprende oltre a tutti costi, gli eventuali interessi maturati e tutte le imposizioni fiscali: si tratta quindi esattamente della cifra esatta che spenderai se sceglierai il conto indicato dal nostro selettore. 

Come funzionano i conti correnti?

La maggior parte dei conti presenti nel comparatore si possono gestire anche online. Le operazioni effettuate via internet hanno costi inferiori rispetto alle stesse effettuate allo sportello.
Ecco alcune caratteristiche:
Gli eventuali interessi maturati sui conti correnti sono tassati al 26%.
Sul conto corrente è previsto un bollo di 34,20 euro fissi, ma solo se la giacenza media annua è superiore a 5000 euro. Spesso se ne fa carico la banca, che lo paga al posto del sottoscrittore.
Anche i conti correnti sono tutelati dal Fondo interbancario di tutela dei depositi, che garantisce la restituzione di 100.000 euro per depositante, in caso di fallimento della banca. 
Sul deposito titoli eventualmente collegato al conto corrente si paga il bollo, pari allo 0,2% annuo, calcolato sull'importo custodito. Spesso se ne fa carico la banca, che lo paga al posto del sottoscrittore.
In genere ogni trimestre la banca invia un estratto conto su cui sono riepilogate le operazioni del periodo. A fine anno arriva anche il rendiconto annuo che riporta il costo complessivo del conto nell’anno e dunque è un termine di paragone importante per fare un confronto con altri prodotti ed eventualmente cambiare.