News

Polizze Rc moto

01 marzo 2010

01 marzo 2010

Negli ultimi anni è sempre più difficile parlare di "risparmio", quando si tratta di assicurare una moto. Negli ultimi tre anni le polizze Rc moto sono aumentate notevolmente, molto al di sopra del tasso d'inflazione, facendo segnare incrementi addirittura a due cifre. Risparmiare è comunque possibile, bisogna imparare a confrontare i preventivi delle diverse compagnie.

Rc moto: indennizzo diretto
Nel 2007 è entrato in vigore anche per le moto il sistema dell'indennizzo diretto, che riguarda chi viene danneggiato e abbia ragione completamente o almeno in parte. In questi casi si ottiene il risarcimento direttamente dalla propria compagnia, che poi si rivarrà su quella della controparte. Di fatto, dall'introduzione dell'indennizzo diretto non ci sono stati benefici per le tasche dei consumatori, per quanto riguarda i premi assicurativi delle moto, anzi. Solo nel primo anno di vita del meccanismo ci sono stati rincari medi del 5% nel Nord Italia e del 9% nel Centro Sud. In seguito, le tariffe sono cresciute ancora.

Contratto Rc moto
Ci sono alcuni elementi da controllare e ricordare quando si firma un contratto d'assicurazione per le moto.

  • Durata. Normalmente la durata è annuale. Ci sono contratti che durano meno, di solito sei mesi, ma prevedono una maggiorazione del premio, dal 15 al 20%. Questi contratti non si rinnovano mai tacitamente e non danno diritto al rilascio dell'attestato di rischio.
  • Rinnovo. I contratti possono essere con tacito rinnovo (s'intendono prorogati per altre 365 giorni se non si manda alla compagnia una disdetta scritta) o senza tacito rinnovo: per questi ultimi, migliori per i consumatori, non serve una disdetta (di solito questa formula è quella usata dalle compagnie che lavorano via internet o via telefono).
  • Disdetta. Va inoltrata almeno 15 giorni prima della scadenza con raccomandata, a mano o via fax. Se la compagnia al momento del rinnovo aumenta il premio con una percentuale superiore al tasso d'inflazione programmato, allora la disdetta può essere mandata anche il giorno stesso della scadenza. Il tasso d'inflazione programmato per il 2010 è l'1,5%.

Stampa Invia