ultimo aggiornamento: 04/10/2016

Riscaldare una piscina (acqua clorata)

Salve,

vorrei chiedervi un'opinione circa la possibilità di riscaldare una piscina.

Si dovrebbe trattare di un impianto a circolazione forzata (possibilmente sfruttando le già esistenti pompe di ricircolo della piscina - ma questo è un dettaglio da verificare in un secondo momento), in assenza di accumulo (quello lo fornisce già la piscina stessa...). L'obiettivo è quello di estendere il più possibile la fruizione della piscina (diciamo da giugno a tutto settembre, cap. comune: 21100; esposizione SSO).

La domanda riguarda il tipo di pannelli (tradizionali? sottovuoto per ridurre la superficie? di plastica per resistere alla corrosione indotta dall'acqua clorata?) e la possibilità di utilizzo di soluzioni standard (o con piccole modifiche), nonché il tipo di calcoli preliminari per un primo dimensionamento: vorrei poter dimostrare agli altri condomini la bontà della soluzione senza dover dire "dobbiamo fidarci dei conti del fornitore"...

Grazie in anticipo per le risposte.

Partecipa alla community!

  • Cerca chi ha avuto la tua stessa esperienza
  • Confrontati con chi ha il tuo stesso problema
  • Consiglia gli utenti che hanno bisogno di te
  • Condividi le soluzioni che hai adottato

Registrati gratuitamente al sito per partecipare

Entra o Registrati

Le migliori risposte
User name
Matteo
04/10/2016
Le migliori risposte

Ciao Francesco

Grazie per la tua domanda. I sistemi solari termici ben si adattano al riscaldamento dell'acqua di una piscina, sopratutto nel periodo estivo in cui la produzione termica è molto alta e la temperatura dell'acqua finale non è necessariamente molto alta rispetto alla temperatura ambiente.
Vi sono soluzioni apposite per piscine e grandi utenze, con appositi scambiatori di calore che consentono lo scambio termico tra il fluido termovettore che circola nei pannelli e l'acqua di ricircolo utilizzata nella piscina che in questo modo non espone tutto l'impianto alle possibili conseguenze dell'acqua clorata.

Per queste applicazioni sono idonee le diverse tipologie di pannelli (piani o sottovuoto), con una resa differente ma ognuna ha particolarità che consento di soddisfare le diverse possibili soluzione di installazione, sia come localizzazione geografica, sica come spazio disponibile.

Il sopralluogo di uno o più tecnici progettisti può sicuramente aiutarti ad avere un'idea delle soluzioni possibili, ma sopratutto della convenienza tecnico-economica delle diverse soluzioni proposte.

Seguici anche su Facebook e Twitter di CasaRinnovabile.it
A presto!

comunità europea
Questo progetto ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione Europea nell’ambito della convenzione di sovvenzione n. 749402