Consigli

Aspirapolvere con o senza sacco: quale scegliere

Per scegliere tra aspirapolvere con o senza sacco ci sono diversi fattori da tenere in conto. La capacità di raccolta della sporcizia, il costo o meno dei sacchetti, la dispersione di polvere durante la pulizia, i filtri o la tecnologia ciclonica. Ecco i pro e contro dei modelli con e senza sacchetto.

05 ottobre 2022
uomo mostra aspirapolvere a una coppia

Esistono diversi tipi di aspirapolvere sul mercato, con le principali categorie che si dividono in verticale, a traino e robot. Oltre al modello, ci sono due grandi gruppi di aspirapolvere a seconda del sistema che usano per raccogliere la sporcizia: con sacco o senza sacco.

Di solito la scopa elettrica verticale e il robot aspirapolvere sono senza sacco, ma hanno un piccolo serbatoio dove finisce la polvere. Il modello a traino si trova invece sia con che senza sacco. Qual è il migliore tra con e senza? Dipende dalle proprie esigenze: vediamo insieme la differenza tra i due sistemi.

Aspirapolvere con sacco

Per raccogliere la polvere utilizzano un sacchetto che è posizionato all’interno dell’aspirapolvere. Il sacco può avere una capacità che varia da uno a tre litri e può essere fatto di carta, di microfibra (un materiale sintetico composto da poliestere e poliammide) o di altri materiali. L’aria che passa attraverso il sacco viene filtrata e la polvere resta intrappolata all’interno. Una volta che il sacco è pieno, deve essere buttato via insieme alla polvere che contiene e sostituito con un nuovo sacco all’interno dell’aspirapolvere.

Pro

  • Tendono a essere meno disordinati in fase di svuotamento. I sacchi di solito hanno una speciale chiusura che impedisce alla polvere di uscire quando vengono rimossi.
  • Puoi gettare semplicemente il sacchetto nella spazzatura, il che lo rende la scelta migliore per chi soffre di allergie, come l’allergia agli acari.
  • I sacchetti non sono sempre riciclabili, ma di solito sono biodegradabili.
  • Quando cambi il sacco, stai cambiando e rinfrescando parte del filtro, perché il sacco serve anche a filtrare l’aria.
  • Il sacchetto usa e getta di solito è più grande rispetto al serbatoio dell’aspirapolvere senza sacco, perciò non deve essere svuotato così frequentemente.
  • In media, l’aspirapolvere con sacchetto ottiene risultati migliori nel nostro test dei prodotti.

Contro

  • Il costo continuo dei sacchetti.
  • Può essere spiacevole trovarsi senza sacchetti: non potrai usare l’aspirapolvere finché non ne comprerai di nuovi.
  • I sacchetti di alcuni marchi di aspirapolvere possono essere difficili da trovare.

Aspirapolvere senza sacco

Questo tipo di aspirapolvere o di scopa elettrica ha un serbatoio dove finisce la polvere al posto appunto del sacchetto. In questo caso, la sporcizia viene separata dall’aria attraverso la tecnologia ciclonica.

Pro

  • È più facile scovare e recuperare un oggetto che è stato risucchiato per sbaglio. Pensa ad esempio alla fede nuziale: l’aspirapolvere senza sacco ti salverà se hai aspirato un oggetto tanto prezioso.
  • I costi di gestione sono minori, visto che non hai bisogno di continuare a comprare sacchetti.
  • Quando il contenitore è pieno, butti solo la polvere e la sporcizia senza dover gettare anche il sacco dato che non c’è.

Contro

  • Lo smaltimento dei rifiuti raccolti dall’aspirapolvere senza sacco può causare la dispersione di polvere e di allergeni nell’aria. Fai attenzione a non creare una nuvola di polvere mentre svuoti il serbatoio nella spazzatura.
  • Potresti dover pulire e lavare spesso il filtro principale. Oppure sostituirlo, il che è un costo extra nascosto.
  • In generale, questo tipo di prodotto ottiene un risultato peggiore nei nostri test. Certo, esistono buoni prodotti quanto quelli con il sacco, ma il risultato in media è più basso.
  • Questo tipo di aspirapolvere è generalmente più rumoroso. Puoi dare un’occhiata al nostro comparatore di prodotti per saperne di più.

Sul mercato esistono anche modelli che possono lavorare sia con che senza sacco, anche se non sono così diffusi.

Filtri e filtrazione

I filtri prevengono che le particelle più fini della polvere aspirata passino all’interno della macchina e vengano soffiate fuori. Di solito, sia i modelli con sacchetto che senza sacchetto utilizzano i filtri, ma esistono dei modelli senza sacco (come alcuni modelli Dyson) che si affidano alla loro tecnologia interna per intrappolare anche la polvere più sottile senza bisogno di filtri.

Per quanto riguarda i modelli con sacco, è il sacco stesso a fare parte del sistema di filtrazione.

Il risultato finale è che nessuno dei due tipi - con e senza sacco - è migliore quando si tratta di filtrazione. Se questo aspetto è particolarmente importante per te (a causa di allergie, ad esempio), allora cerca un modello con filtro HEPA e ricorda che, se l’aspirapolvere usa i filtri, questi devono essere lavati regolarmente ed eventualmente rimpiazzati.

Hai bisogno di un nuovo aspirapolvere?

Che sia con o senza sacco, attraverso il nostro comparatore e ai nostri test puoi mettere a confronto decine di modelli e scegliere l’aspirapolvere più adatto alle tue esigenze.

SCEGLI L’ASPIRAPOLVERE MIGLIORE CON IL COMPARATORE