Consigli

Come installare una lavastoviglie

Se hai predisposto uno spazio dedicato in cucina e hai un po' di manualità nell’usare gli attrezzi, puoi installare la lavastoviglie senza chiedere l’aiuto di un professionista. 

18 febbraio 2022
installazione lavastoviglie

Sia che tu debba sostituire la tua attuale lavastoviglie o installarne una per la prima volta, se il sito di installazione in cucina è predisposto con l'allacciamento elettrico e idraulico per l'approvvigionamento idrico e lo scarico, il compito può essere relativamente semplice.

Ricorda, quando scegli la lavastoviglie che fa per te, di prendere preventivamente le misure dello spazio in cui la posizionerai: in questo modo eviterai di avere brutte sorprese al momento dell'installazione.

CONFRONTA LE LAVASTOVIGLIE

Al momento dell'acquisto della macchina, chiedi se il prezzo include l'installazione e, in caso contrario, informati sul costo del servizio, per vedere se vale la pena farlo da solo. Ricorda inoltre che se vuoi sbarazzarti della vecchia macchina, puoi chiedere al commerciante di tenerla: quando ricevi a casa il nuovo elettrodomestico, tieni pronto quello vecchio per essere ritirato durante la stessa visita, è molto importante affinché vengano utilizzati tutti i materiali riciclabili.

Preparazione per l'installazione della lavastoviglie

Questi consigli sono validi sia per la lavastoviglie da incasso che a libera installazione. Inizia consultando il manuale di istruzioni. Tieni però presente che se la lavastoviglie è da incasso, devi prestare molta attenzione e, se non sei molto pratico, meglio lasciare il lavoro agli esperti: installare un apparecchio in modo sbagliato sotto il piano della cucina può portare a trasmettere vibrazioni e quindi rumore su tutta la cucina.

Se la vecchia lavastoviglie è ancora installata, inizia chiudendo il rubinetto di sicurezza dell'acqua e fai funzionare l'apparecchio per 30 secondi nel programma di scarico (le macchine più recenti lo hanno), per scaricare l'acqua residua. 

Scollega quindi la macchina dall'alimentazione elettrica e rimuovi i tubi di ingresso e di uscita dell'acqua poi copri il pavimento con un telo, un asciugamano o un pezzo di cartone per evitare di danneggiarlo e trattenere eventuali avanzi d'acqua dalle tubazioni. Rimuovi infine, le viti che fissano la lavastoviglie al bancone o al mobile.

Una volta libera dal fissaggio, estrai il tuo elettrodomestico dal vano in modo che appoggi sul materiale di rivestimento del pavimento e verifica che lo spazio di installazione sia in buone condizioni. Cogli l'occasione per eseguire alcune piccole riparazioni e pulire l'area.

Come collegare la lavastoviglie in 10 passaggi

Ecco i dieci passaggi da seguire per collegare correttamente la tua nuova lavastoviglie.

1. Disimballare

Disimballa la lavastoviglie e verifica che non presenti difetti o danni evidenti. Lasciala appoggiata sopra l'imballaggio per proteggere il pavimento quando la metti in posizione. Controlla quindi il manuale d’uso per vedere se contiene istruzioni di installazione specifiche.

2. Livellare

Regola i piedi della macchina in modo che sia allineata e stabile prima di posizionarla definitivamente nella zona adibita all’incasso. Potrebbe essere comunque necessario apportare piccole modifiche una volta che la lavastoviglie è stata posizionata.

3. Effettuare i collegamenti

Posiziona la lavastoviglie il più vicino possibile al punto di installazione e poi collega la spina dell'apparecchio alla presa elettrica e i tubi di ingresso e uscita dell'acqua ai tubi corrispondenti. Quando colleghi il tubo di scarico, fai attenzione a lasciarlo in un anello: può essere utile utilizzare la curva a U fornita con la macchina per mantenere questa forma. Posiziona l'estremità del tubo il più in alto possibile nel tubo di scarico per evitare l'effetto sifone, che potrebbe danneggiare l'apparecchio.

4. Accendere la macchina

Apri il rubinetto di sicurezza dell'acqua e accendi la lavastoviglie premendo il pulsante di accensione/spegnimento. Consulta quindi il manuale di istruzioni per familiarizzare con le parti/componenti principali della lavastoviglie, come i cestelli, gli irrigatori, il filtro, i dosatori di detersivo e brillantante e il pannello comandi.

5. Fare un ciclo di prova

Eseguire un primo ciclo di prova, a macchina vuota e senza detersivo, per verificare che tutti i collegamenti siano eseguiti correttamente e che la macchina funzioni correttamente. Cerca eventuali perdite d'acqua, sia nell'alimentazione che nello scarico.

6. Posizionare l’elettrodomestico

Posiziona la lavastoviglie nell'apposito vano, avendo cura di controllare che il cavo elettrico e le tubazioni dell'acqua siano libere e integre.

7. Regolare i piedi

Se necessario, regolare nuovamente i piedini del dispositivo.

8. Installare il pannello frontale

Se si tratta di una macchina da incasso, è possibile installare un pannello dello stesso materiale dei mobili della cucina. Questo dovrebbe essere fatto solo quando tutti i passaggi precedenti sono stati completati, poiché la regolazione di alcune macchine non è più possibile dopo aver posizionato questo pannello.

9. Riparare la macchina

Quando tutto è ok verificare se è necessario fissare la macchina al mobile. Sebbene questi apparecchi siano molto stabili da chiusi, se non fissi possono scorrere in avanti quando si apre la porta: un inconveniente facilmente superabile con un paio di viti.

10. Posizionare lo zoccolo

Se è presente, riposiziona lo zoccolo dell’armadio: verifica che lo sportello della macchina si apra e si chiuda agevolmente ed effettua le regolazioni necessarie allo zoccolo.

Scegli la posizione migliore per la tua lavastoviglie

Se la tua cucina non è ancora pronta per l'installazione di una lavastoviglie, o se vuoi ristrutturarla, hai il vantaggio di poter scegliere la collocazione dell'elettrodomestico, purché rispetti determinate regole. La cosa più pratica è collocare la lavastoviglie sotto il lavello: facilita il lavoro quando riponi i piatti sporchi nell’apparecchio. In teoria, sono possibili altre disposizioni, come quella sotto il piano cottura. Alcune persone optano per questa soluzione per ottimizzare lo spazio, poiché lo stesso modulo del mobile da cucina viene utilizzato per due elettrodomestici. Tuttavia, è importante consultare il manuale di istruzioni della scheda, poiché alcuni produttori semplicemente sconsigliano questo tipo di installazione. È inoltre necessario tenere conto delle dimensioni dei due apparecchi e verificare, ad esempio, quanto riportato nel manuale di istruzioni del piano in merito allo spazio libero necessario sotto l'apparecchio, ai fini della ventilazione.

La configurazione della cucina deve essere progettata da un professionista qualificato, preferibilmente un architetto, che deve saper rispettare le corrette regole di funzionalità e sicurezza, che variano a seconda dello spazio esistente (ci sono soluzioni per tutti i tipi di spazi) e dei desideri del proprietario (che non può essere sempre assistito).

La realizzazione del punto di installazione della lavastoviglie deve essere eseguita da professionisti qualificati: un idraulico, per la parte di alimentazione e scarico dell'acqua, ed un elettricista, per la parte elettrica. Questo è importante non solo per la tua sicurezza, ma perché in caso di incidente, la compagnia di assicurazione potrebbe rifiutarsi di pagare le riparazioni se il lavoro è stato svolto da qualcuno non debitamente accreditato a farlo.

In breve, se l'installazione della lavastoviglie richiede molto di più che estrarla dalla confezione e collegarla nella posizione precedentemente definita, valuta se hai la capacità di fare il lavoro da solo.