News

Bonus occhiali: chi può richiederlo e come si fa

I membri delle famiglie che hanno Isee inferiore a 10 mila euro, possono ora ottenere un contributo una tantum di 50 euro per l'acquisto di occhiali o lenti a contatto. La misura prevede un rimborso per chi ha già effettuato l'acquisto (a partire dal 1° gennaio 2021) almeno fino alla pubblicazione dell'apposita piattaforma ministeriale; dopo quel momento sarà possibile richiedere un voucher da usare per acquisti fino alla fine del 2023.

25 ottobre 2022
Occhiali da vista

Dopo quasi due anni dalla sua istituzione il bonus occhiali vede finalmente la luce con parere positivo del Garante della Privacy sullo schema di decreto del Ministero della Salute. Il bonus è stato introdotto con la legge di Bilancio varata a fine 2020, prevedendo un “fondo per la tutela della vista” con una dotazione di 5 milioni di euro per ognuno degli anni dal 2021 al 2023. Purtroppo, il Ministero della Salute di concerto con quello delle Finanze ci hanno messo quasi due anni a emanare il decreto che lo rende operativo e che permette il recupero di quanto già speso. Vediamo insieme come ottenere il bonus.

Chi può richiedere il bonus

Il bonus vista è riservato all’acquisto di occhiali da vista o lenti a contatto correttive, da parte di membri di nuclei familiari che possiedono un Isee inferiore a 10.000 euro. Il bonus viene garantito a ognuno dei componenti del nucleo familiare indicato nell’Isee, anche se nel periodo di valenza, cioè dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2023 può esser richiesto una sola volta ciascuno.

Come ottenere il bonus occhiali

Il bonus occhiali, come abbiamo detto, nasce dopo quasi due anni dalla sua istituzione, pertanto, le procedure per ottenerlo sono differenti a seconda che il bonus sia un rimborso di quanto speso finora o riguardi gli acquisti fatti entro la fine del 2023.

Come ottenere un voucher per l’acquisto

Entro la fine del 2022 il Ministero della Salute metterà a disposizione una piattaforma sul proprio sito attraverso la quale sarà possibile, previa registrazione tramite Spid, Cie o Cns chiedere l’erogazione del voucher da 50 euro. Una volta registrato nel portale il richiedente dovrà autocertificare i dati Isee e dopo i controlli ministeriali, riceverà nella stessa sezione del sito il voucher da 50 euro che potrà esser utilizzato entro 30 giorni dalla sua generazione presso i fornitori di occhiali correttivi o lenti a contatto da vista accreditati.

Come ottenere il rimborso degli acquisti già fatti

Per gli acquisti effettuati a partire dal 1° gennaio 2021 e fino al giorno precedente a quello di pubblicazione della piattaforma del ministero della Salute, che erogherà i voucher per i nuovi acquisti, sarà possibile ottenere il rimborso.

Per l’erogazione del bonus occhiali su acquisti avvenuti occorre attendere la pubblicazione della piattaforma del Ministero della Salute che arriverà entro fine anno, infatti, ci sarà una sezione dedicata in cui, previa autenticazione tramite Spid, Cie o Cns sarà possibile, autocertificare il rispetto dei requisiti Isee richiesti e inserire il codice Iban del conto corrente su cui accreditare il bonus a rimborso. In questo caso, è necessario caricare sulla piattaforma copia dello scontrino o della fattura che comprovano l’acquisto che dà diritto al bonus occhiali.

Attenzione alle detrazioni

Facciamo però attenzione, infatti, come ogni contributo anche il bonus occhiali non può esser erogato per spese che godo di altre agevolazioni. Per questo motivo, per le spese sostenute nel corso del 2021 sono state chieste le detrazioni d’imposta per spese mediche tramite la dichiarazione dei redditi, occorre verificare che sia possibile richiedere il bonus.

Infatti, a seconda dell’ammontare complessivo delle spese mediche sostenute e di conseguenza della quota parte della franchigia di 129,11 euro applicata sulla spesa per gli occhiali o le lenti, della propria situazione reddituale, il bonus potrebbe non spettare per intero. Aspettiamo la pubblicazione della piattaforma e ulteriori istruzioni da parte dell’Agenzia delle entrate che ha il compito di monitorare questa misura per capire come ci si debba comportare.

Per chi ha sostenuto la spesa nel 2022 o la sosterrà nel 2023 consigliamo di annotare sulla fattura o sullo scontrino l’ottenimento del bonus, così da ricordarsi, in sede di presentazione della dichiarazione dei redditi di scorporare il bonus dal totale della spesa sostenuta e non inserire i 50 euro tra le spese mediche su cui calcolare la detrazione.

Tutti i bonus che puoi richiedere a portata di clic

Non puoi usufruire del bonus occhiali? Nella scorsa legislatura sono stati sfornati tanti altri bonus che possono aiutarti a far quadrare i conti di casa: dalle detrazioni sul 730, agli incentivi, dagli sconti su prodotti e servizi ai voucher da spendere durante l'acquisto. Ma sei sicuro di conoscere davvero tutte le opportunità offerte dallo Stato? Per questo motivo abbiamo deciso di offrire ai consumatori una pagina di facile consultazione, nella quale potrai trovare tutte le informazioni che cerchi riguardo i bonus, gli ecobonus e gli incentivi governativi che al momento si possono ottenere. Scopri a quali hai diritto e come fare la domanda in maniera corretta. E se hai bisogno di aiuto, ci siamo noi: lascia il tuo numero di telefono e i nostri esperti ti richiameranno per darti tutto il supporto che hai bisogno per ottenere i tuoi bonus. 

Scopri tutti i bonus disponibili

 

 

Finanziato dal MiSE. Legge 388/2000 - ANNO 2021