News

Lotteria degli scontrini, si parte. Ecco come funziona

Al via finalmente dal 1° febbraio la Lotteria degli scontrini, dopo la proroga di un mese prevista dal "Milleproroghe". Con uno scontrino da 1 euro (purché associato al codice personale) si potrà provare a vincere anche 5 milioni di euro. Estrazioni settimanali, mensili e annuali sia per i clienti, sia per gli esercenti. Ecco come funziona nel dettaglio e come si ottiene il codice personale.

  • contributo tecnico di
  • Tatiana Oneta
  • di
  • Luca Cartapatti
09 febbraio 2021
  • contributo tecnico di
  • Tatiana Oneta
  • di
  • Luca Cartapatti
Lotteria scontrini

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto "Milleproroghe" nel gennaio scorso, la partenza ufficale della Lotteria degli scontrini era stata prorogata. Ora, invece si parte per davvero: dal 1° febbraio tutti gli scontrini di almeno 1 euro associati al codice personale possono partecipare alle estrazioni delle lotteria (ribattezzata da molti "anti-evasione"). Il rinvio era stato stabilito per permettere ai commercianti di avere il tempo per aggiornare i loro registratori di cassa, e questo, almeno per questi primi mesi, sarà  il problema più grande. Non tutti gli esercenti, infatti, hanno adeguato i loro sistemi per permettere ai clienti di associare il proprio codice personale agli scontrini: avranno tempo fino al 1° aprile per farlo, mentre dal 1° marzo si potranno segnalare i negozianti che si rifiutano di accettare il codice lotteria del cliente.

Ma come funziona il tutto? Le estrazioni saranno solo per gli acquisti fatti con mezzi di pagamento tracciabile e direttamente presso i punti vendita. Per partecipare alla lotteria occorre richiedere il proprio codice lotteria tramite il portale servizi.lotteriadegliscontrini.gov.it/codicelotteria, codice che dovrà poi essere comunicato ai commercianti in fase di conclusione dell'acquisto.  

Alla lotteria si può partecipare con ogni scontrino emesso dopo il 1° febbraio 2021, purché riporti il proprio codice lotteria. Ma che cos'è il codice lotteria? Si tratta di un codice personale che si richiede appunto sulla nuova piattaforma dedicata interamente alla lotteria, e che funziona un po' come per la tessera sanitaria quando acquistiamo i farmaci: se vuole che il proprio scontrino possa partecipare all'estrazione, il consumatore dovrà, al momento dell'acquisto, comunicare il proprio “codice lotteria” all'esercente, esprimendo così la volontà di partecipare al concorso. L’esercente, attraverso un lettore ottico, effettua il collegamento tra lo scontrino e il codice lotteria del contribuente e trasmette i dati all’Agenzia delle entrate. 

Come si ottiene il codice lotteria

Per ottenere il proprio codice lotteria, alfanumerico e composto da 8 cifre, il consumatore deve inserire il proprio codice fiscale nell’area pubblica del Portale Lotteria dove non è necessario registrarsi e dove può generare più codici a lui associati e tutti ugualmente validi per l’estrazione. Il codice viene fornito anche in formato barcode (codice a barre). Una volta ottenuto, è sufficiente stampare il proprio codice lotteria o salvarlo sul proprio dispositivo mobile: smartphone, tablet e cellulare. Nessun problema nel caso in cui si smarrisce il codice: basta accedere nuovamente al Portale dedicato, inserire il proprio codice fiscale e visualizzare un nuovo codice lotteria.

Il Portale Lotteria è diviso in due sezioni, una pubblica e l’altra riservata.

L’area pubblica, cui si accede senza registrazione permette di generare il codice lotteria, visualizzare il calendario delle estrazioni e lo stato delle stesse, i codici vincenti degli scontrini, i premi non reclamati e le informazioni dettagliate sulle regole della lotteria.

L’area riservata, accessibile tramite SPID, Carta Nazionale dei Servizi o Carta d’Identità elettronica consente di:

  • consultare il calendario delle estrazioni a cui partecipi grazie ai tuoi scontrini. In questa sezione vengono visualizzati quanti scontrini sono validi per la lotteria, quanti biglietti virtuali possiedi e le estrazioni cui partecipi;
  • controllare gli scontrini che sono stati acquisiti dal sistema lotteria;
  • controllare i tuoi dati personali che comprendono l’email e il numero di cellulare che hai indicato in fase di registrazione;
  • gestire i tuoi codici lotteria, per richiederne ad esempio il blocco o cancellarne l’associazione agli scontrini già registrati;
  • ottenere assistenza sui punti appena visti compilando un form.

In fase di registrazione devi fleggare la presa visione dell’informativa sulla privacy e se vuoi puoi chiedere il blocco della generazione dei codici lotteria nell’area pubblica. In questo modo potrai generarli solo da loggato. Questa ultima funzione è sempre modificabile nella sezione con i tuoi dati personali.lotteria degli scontrini

Come si partecipa alla lotteria?

La lotteria è riservata ovviamente ai maggiorenni che siano residenti in Italia che effettuino acquisti di beni o servizi in qualità di consumatori finali, quindi non per l’esercizio di impresa o professione. Partecipano alle estrazioni esclusivamente gli scontrini pagati con mezzi di pagamento tracciabili, quindi solo quelli per i quali hai utilizzato carte di credito, carte di debito, bancomat, carte prepagate, carte e app connesse a circuiti di pagamento privativi e a spendibilità limitata.

Ogni scontrino genera un numero di “biglietti virtuali” della lotteria pari a un biglietto per ogni euro di spesa, con un arrotondamento se la cifra decimale supera i 49 centesimi (per esempio, con 1,50 euro si ottengono due biglietti). Maggiore è l’importo speso maggiore sarà il numero di biglietti associati che vengono emessi, fino a un massimo di 1.000 biglietti per acquisti di importo pari o superiore a 1.000 euro. Come abbiamo già ricordato, sono solo gli scontrini elettronici che contengono il codice lotteria ad essere inviati dagli esercenti all’Agenzia delle entrate per permettere le estrazioni dei premi.

E’ importante sapere che gli scontrini cartacei non devono essere conservati per le estrazioni, ma rimangono validi per i consueti controlli fiscali o ai fini della garanzia. Inoltre, gli scontrini non consentono il tracciamento dei tuoi acquisti, i dati relativi a importi modalità di pagamento e codice lotteria dei tuoi acquisti vengono trattati telematicamente e convogliati nella banca dati del sistema lotteria dell’Agenzia delle dogane e vengono utilizzati solo per le estrazioni e per risalire a te in caso di vincita. Nessuno può risalire al consumatore per profilazioni o analisi delle abitudini di spesa.

Sono esclusi, almeno per il momento, gli acquisti per i quali il consumatore richieda all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale al fine di usufruire di detrazioni o deduzioni fiscali. Invece per gli acquisti documentati con fatture o scontrini inviati al sistema Tessera Sanitaria (per esempio, gli acquisti effettuati in farmacia, parafarmacia, ottici, laboratori di analisi e ambulatori veterinari…) il contribuente può scegliere in fase di emissione dello scontrino di comunicare alternativamente il proprio codice lotteria per partecipare alle estrazioni o il codice fiscale per inserire la spesa nella dichiarazione dei redditi.

Restano in ogni caso esclusi gli acquisti di importo inferiore all’euro, gli acquisti online, quelli pagati con ticket restaurant, i pagamenti misti (metà contanti e metà pagamento tracciabile) i biglietti del cinema, museo o teatro, le spedizioni postali, gli acquisti fatti dal benzinaio, i pagamenti del parcheggio e quelli destinati all’esercizio di attività d’impresa arte o professione.

Per i pagamenti con gift card non possono partecipare alla lotteria, l’acquisto della gift invece partecipa alle estrazioni se pagata cashless.

Il calendario delle estrazioni

Ogni giovedì (se festivo si rinvia al giorno successivo) verranno effettuate le estrazioni settimanali, per tutti gli scontrini trasmessi e registrati dal sistema lotteria dal lunedì fino alla domenica alle 23:59, della settimana precedente. La prima estrazione era prevista il 14 gennaio, ma adesso bisognerà attendere la nuova data dopo il rinvio della partenza previsto dal Decreto "Milleproroghe". Le estrazioni mensili vengono effettuate ogni secondo giovedì del mese, per gli scontrini trasmessi e registrati dal sistema lotteria entro le 23:59 dell’ultimo giorno del mese precedente.

Il calendario delle estrazioni mensili 2021, da verificare con la nuova data di partenza:

  • giovedì 11 marzo
  • giovedì 8 aprile
  • giovedì 13 maggio
  • giovedì 10 giugno
  • giovedì 8 luglio
  • giovedì 12 agosto
  • giovedì 9 settembre
  • giovedì 14 ottobre
  • giovedì 11 novembre
  • giovedì 9 dicembre.

A inizio 2022, in data da definire, si terranno le prime estrazioni annuali a cui parteciperanno tutti gli scontrini trasmessi e registrati dal sistema lotteria dalla data di partenza alle ore 23:59 del 31 dicembre 2021.

Premi ed estrazioni

Ogni scontrino partecipa all’estrazione settimanale, a quella del mese di competenza e a quella annuale. La lotteria degli scontrini ha anche un grosso vantaggio rispetto a tutti gli altri giochi di Stato, i premi sono completamente esenti da imposte.

Il premio annuale della lotteria sarà di 5 milioni di euro per il consumatore e di un milione per l'esercente che ha emesso lo scontrino vincente. Mensilmente invece i premi saranno 10 da 100 mila euro l'uno, cui se ne aggiungono 15 settimanali da 25.000 euro. Anche le estrazioni mensili e settimanali prevedono dei premi per gli esercenti.

Come riscuotere il premio

I premi vengono pagati dall’Agenzia delle Dogane esclusivamente tramite bonifico bancario, in assenza di conto corrente viene emesso un assegno circolare non trasferibile.

Per esser sicuri di riceve la comunicazione dell’avvenuta vincita noi consigliamo di registrarsi al Portale Lotteria infatti, in questo modo è possibile inserire i propri dati e se sei tra i fortunati vincitori vieni informato immediatamente tramite sms. Inoltre, loggandosi sul Portale è possibile visualizzare eventuali vincite nel proprio profilo.

In ogni caso, chi vince riceve anche una comunicazione tramite una Pec inviata all’indirizzo che il consumatore ha indicato sul Portale Lotteria o tramite una raccomandata A/R che viene recapitata all’ultimo domicilio fiscale conosciuto dall’Agenzia. I premi devono essere riscossi entro 90 giorni dalla ricezione della comunicazione di vincita. In caso contrario, concorreranno alla formazione di eventuali altri premi da distribuire in occasione del concorso annuale.