News

Dieta fodmap: tutto quello che devi sapere

La nuova dieta terapeutica fodmap, nata per chi soffre d'intestino irritabile, prevede l'eliminazione della maggior parte degli zuccheri semplici. Ma non è adatta a tutti: è sconsigliata per chi soffre di diabete o per chi ha problemi d'insulino resistenza.

10 agosto 2018
Come tornare in forma dopo le vacanze?

La dieta low fodmap è stata sperimentata per la prima volta da un gruppo di ricercatori australiani che cercavano una nuova terapia per i pazienti con colon irritabile. Per questo motivo  la dieta fodmap prevede l'eliminazione, per un periodo di tempo limitato, dei cibi che più fermentano nell'intestino, cioè 4 famiglie di carboidrati: i monosaccaridi, come il fruttosio, i disaccaridi, come il lattosio, gli oligosaccardi e i polioli. 

Una dieta molto restrittiva

Questo regime alimentare è molto restrittivo e deve essere seguito per brevi periodi. Si tratta di  una vera e propria terapia che deve essere prescritta da un medico eseguita con l'aiuto di un dietista. Già molto diffusa in America, dove spopolano etichette e cibi confezionati low fodmap, sta da poco prendendo piede anche in Italia.

Ma non è adatta a tutti

Seguendo questo regime alimentare, infatti, si eliminano tantissimi alimenti necessari all'organismo con il risultato di un possibile sbilanciamento nutrizionale. Inoltre non è adatto ai diabetici e a chi ha un problema di insulino resistenza.

Per leggere l'articolo completo diventa socio

Se sei socio fai il login per leggere l'articolo