News

Auto Gpl e metano tornano gli ecoincentivi

27 febbraio 2012

27 febbraio 2012

Grazie a un residuo di quasi 2 milioni di euro dell’ultimo finanziamento per incentivare le trasformazioni di auto a Gpl, riparte la campagna di agevolazione per chi decide di modificare la propria auto portandola ad alimentazione con Gpl o metano.

Riaprtono gli incentivi per auto Gpl e metano, ma purtroppo i soldi non sono moltissimi. Se sei interessato, meglio che ti affretti. Si va in ordine di prenotazione, che dovrà fare l'officina online a partire dal 1° marzo.
Il contributo viene anticipato dall’installatore, che verrà poi rimborsato da Icbi (iniziativa carburanti a basso impatto ambientale). Se hai bisogno di informazioni è stato istituito un numero verde 800.500.501 e l'indirizzo email helpincentivi@imagoservizi.it.

Chi può beneficiarne
I contributi sono riservati alle persone fisiche e giuridiche che risiedono o hanno la sede (per le imprese) in uno dei Comuni che hanno aderito alla convenzione Icbi e ammontano a:
- 500 euro per il collaudo di un impianto di alimentazione Gpl su un veicolo euro 2 o euro 3 immatricolato dopo il primo gennaio 1997;
- 650 euro per il collaudo di un impianto di alimentazione metano su un veicolo euro 2 o euro 3 immatricolato dopo il primo gennaio 1997

Come fare
Per ottenere l’incentivo è necessario prenotare la trasformazione a Gpl o a metano tramite un'officina aderente all'iniziativa, che dopo avere verificato sul sito ecogas  la disponibilità dei fondi e ottenuto il codice di prenotazione attribuito per ogni intervento (che garantisce l'accantonamento del fondo), ti comunica quando potrà installare sul tuo veicolo l'impianto a gas. Il contributo riconosciuto all’utente è di 150 euro di sconto sul compenso dovuto all’installatore sul costo di trasformazione e da 350 euro per il gpl o 500 euro per il metano di contributo erogato da Icbi. Lo sconto dell’installatore deve essere evidenziato in fattura o ricevuta fiscale per ottenere il secondo contributo, quindi l’installatore ha convenienza a indicarlo altrimenti non gli viene restituito lo sconto che vi anticipa.
La fattura o ricevuta con l’indicazione dell’intervento effettuato, l’autocertificazione del beneficiario dell’incentivo e il collaudo del veicolo devono avere una data successiva al 1° marzo 2012. Per il collaudo infine, hai 120 giorni dalla data della prenotazione per effettuarlo, altrimenti decade la prenotazione stessa.
Per i moduli, i listini prezzi massimi applicabili, l’elenco dei Comuni e delle officine puoi consultare il sito ecogas.


Stampa Invia