News

Benzina: ecco dove conviene fare il pieno

Abbiamo monitorato i prezzi dei carburanti alla ricerca delle insegne più economiche: si risparmia con la gdo e, con le insegne minori, anche in autostrada. E se vuoi sapere quanto consuma realmente la tua auto e come fare a risparmiare carburante puoi usare il servizio online di Mile21.

  • di
  • Manuela Cervilli
18 dicembre 2020
  • di
  • Manuela Cervilli
pompa di benzina

Il carburante è una componente importante nella spesa delle famiglie. E anche dei consumi nazionali: il costo della benzina incide su quello del trasporto e impatta in modo diretto su altri beni, sia che si acquistino in negozio sia online. 

Prezzi giù con il lockdown

Durante il periodo del lockdown per l’emergenza covid-19 la mobilità si è ridotta molto. Questo aspetto ha messo in crisi il mercato dei carburanti. Nel mese di aprile ha fatto scalpore il tracollo del prezzo del petrolio: nelle piazze americane è addirittura sceso a livelli negativi.

Se si guarda l’andamento del prezzo del greggio europeo (10/2019 - 10/2020) questo è passato da circa 70 dollari al barile a gennaio a 50 dollari a marzo. Dopo la chiusura del Paese, il greggio è crollato in pochi giorni fino a toccare il punto più basso a fine aprile, (meno di 20 dollari al barile). Da qui è pian piano risalito, assestandosi intorno a 40 dollari, prezzo conservato fino a oggi

La nostra classifica: le insegne più vantaggiose

In questo “sali e scendi” generale come si sono comportate le insegne che vendono carburante? Per capirlo abbiamo seguito sull’Osservaprezzi carburanti del Ministero dello Sviluppo economico l’andamento dei prezzi di benzina e diesel, da metà aprile al 1° ottobre. Considerando la media dei prezzi, abbiamo stilato una classifica delle insegne, dalla più economica alla più cara (attenzione: sono incluse solo le insegne presenti in almeno 11 regioni).

Il giudizio su ogni marchio è sintetizzato in un indice che parte da 100 (per l’insegna più conveniente) e sale proporzionalmente in base ai prezzi applicati: se un’insegna ha un indice 105, significa che ha praticato in media più alti del 5% rispetto a quella più conveniente.

Dalla nostra inchiesta è emerso anche che ci sono ampie differenze (fino al 70%) tra i prezzi della stessa insegna praticati in autostrada e quelli nei centri abitati.

Carburante: quanto ne consuma la tua auto?

Ma per risparmiare davvero carburante non serve solo fare il pieno dove costa meno. Conoscere quanto consuma per davvero la nostra auto (i dati dichiarati dai produttori non sempre coincidono con quelli di un reale utilizzo) e quali comportamenti alla guida influiscono sui consumi è fondamentale, tanto per risparmiare benzina quanto per produrre meno CO2. Lo sai ad esempio che cambiare correttamente le marce di consente di rispsparmiare anche il 50% di carburante? E lo sai che se viaggi in autostrada a 110 invece che a 130 il risparmio può arrivare fino al 24%?  

Vuoi avere altri consigli come questi per risparmiare carburante? Vuoi anche sapere cosa fare per impattare meno sull'ambiente quando guidi? Registrati gratuitamente al nuovo servizio online di Mile21. Potrai tenere sotto controllo consumi ed emissioni della tua vettura e scoprire se i consumi e le emissioni reali corrispondono a quelli dichiarati dal produttore. Provalo ora.

Vai a Mile21