Guida all'acquisto

Come scegliere la lavastoviglie

lavastoviglie

Inutile negarlo: le lavastoviglie sono un grande alleato in cucina, soprattutto per le famiglie numerose. Ma come sceglierle? Prima di acquistarne una consulta il nostro test e leggi i nostri consigli.

Capienza, dotazioni e programmi sono le prime cose da valutare per scegliere una lavastoviglie. E prima di acquistarne una consulta il nostro test.

qual è la lavastoviglie migliore

La capienza delle lavastoviglie

Sono due le principali tipologie di lavastoviglie presenti sul mercato: i modelli che misurano 80x60x60 cm e quelli più stretti 80x45x60 cm, utili per chi ha poco spazio in cucina o per famiglie poco numerose. I primi, più capienti,  possono ospitare mediamente 12 o 13 coperti, ma possono arrivare  fino a 15 coperti: i produttori, in questi casi, hanno ridotto gli spazi fra piatto e piatto oppure hanno ricavato spazio all'interno dello sportello. Nei modelli stretti 45 cm invece il numero dei coperti è di circa 8-10, più che sufficienti per single e coppie senza figli.

Dotazioni più o meno utili

Molti venditori magnificano le numerose funzioni presenti sulle lavastoviglie. Sono poche quelle davvero utili.

  • Spie luminose
    In alcuni casi sono all'interno dell'apparecchio, più utili se esterne, possono aiutare a ricordarci le operazioni di manutenzione o semplicemente mostrare il tempo residuo del ciclo di lavaggio. Quella più utile segnala quando è il momento di aggiungere sale.
  • Partenza differita
    Quasi tutte oggi presentano la possibilità di programmare il momento in cui far partire il lavaggio.
  • Regolazione del cestello
    Caratteristica utile è la possibilità di regolare il cestello superiore in modo da adattare lo spazio interno della lavastoviglie alle proprie esigenze.
  • Blocco di sicurezza dell’acqua
    In caso di malfunzionamento, evita i pericoli di allagamento della cucina.

Scelta fra due programmi

Le lavastoviglie offrono diversi programmi per il lavaggio, ma alla fine il più usato è il "principale" chiamato spesso “quotidiano”, che lava a una temperatura fra i 60° e i 70° C. Se volete ridurre i consumi (e quindi i costi sulla bolletta), è presente solitamente il programma Eco (che lava a circa 50° C), le prestazioni sono paragonabili ma la durata del ciclo aumenta.


Stampa Invia