Consigli

Materassi in lattice: supporto solido, flessibilità e durata

I materassi in lattice offrono un supporto abbastanza solido, ma allo stesso tempo sono molto flessibili e si adattano bene ai contorni del corpo, distribuendo la pressione in modo uniforme. Ecco tutti i vantaggi e gli svantaggi e le risposte ai dubbi più frequenti.

06 settembre 2022
Materassi in lattice

Composti da un’anima in gomma naturale o sintetica, o da una miscela di entrambi, i materassi in lattice sono generalmente i più costosi. Come i modelli a molla insacchettate, sono ideali per chi si muove molto durante il sonno, grazie all'ottima elasticità del lattice e all'assorbimento del movimento del corpo. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Che cosa c'è in un materasso in lattice?

In origine, il lattice è un'emulsione naturale ottenuta dall'albero della gomma. Esiste anche il lattice sintetico, ottenuto per polimerizzazione in emulsione di copolimeri butadiene-stirene, una molecola simile al lattice ma fatta di petrolio, che è più economico del lattice naturale.

Il lattice è un prodotto altamente durevole e viene convertito in lattice espanso da un processo chiamato vulcanizzazione, che fornisce elasticità e flessibilità al materiale. I fori regolari che vediamo nella superficie del blocco materasso sono dovuti alla presenza di perni metallici nello stampo, per fornire calore stabile attraverso l'intera massa durante la vulcanizzazione.

Il lattice liquido viene montato con aria per produrre schiuma liquida che viene posta nello stampo per la vulcanizzazione e la solidificazione. Durante questo processo, è possibile applicare una condizione di vuoto per espandere il blocco, che è tipico del lattice Talalay. In ogni caso, come risultato, in piccola scala, il blocco ha una struttura cellulare interna aperta, interconnessa, che fornisce all’anima del materasso una buona ventilazione.

I materassi in lattice sono costituiti da un mix di lattice naturale e sintetico con sostanze ausiliarie utilizzate in diverse proporzioni. Questi materassi possono avere diversi rivestimenti: cotone, lana, seta, sintetico, ecc.

Ma quanto lattice c'è in un materasso in lattice?

La risposta non è sempre molto chiara. L'organizzazione di riferimento per l'industria del lattice è euroLATEX. Vediamo a quale composizione corrispondono le diverse denominazioni:

  • Materasso in lattice: il materasso è realizzato con un mix di lattice naturale e sintetico. La proporzione può essere abbastanza variabile e non sempre viene menzionata; di solito, la percentuale di lattice naturale è solo del 20%. È anche possibile che un materasso con questa denominazione sia completamente realizzato in lattice sintetico. In effetti, il termine comune "Lattice 100%" è confuso, perché dà l'idea di essere lattice naturale, ma può essere anche sintetico al 100%.
  • Materasso in lattice naturale: è un materasso in lattice dove la percentuale di lattice naturale è dell'85% (alcune referenze iniziano nell'80%) o superiore. È anche possibile un lattice naturale al 100%. Il materasso in lattice naturale è realizzato con una certificazione che ti converrebbe chiedere per avere la certezza di ciò che stai acquistando. Il solito termine "Latex Nature" è solo un riferimento commerciale per un materasso in lattice: può avere solo il 20% di lattice naturale,
  • Superficie di contatto in lattice: il materasso è realizzato utilizzando diversi materiali e solo il rivestimento esterno è in lattice.

Caratteristiche di un materasso in lattice

Il nucleo dei materassi in lattice, grazie al processo di produzione, ha dei fori attraverso lo spessore del corpo che facilitano la ventilazione, riducono il peso e creano aree con diversa resistenza. Posizionare più o meno fori per superficie e cambiare il diametro di tali fori porta a zone più dure o più morbide lungo la lunghezza del materasso.

Questo tipo di materassi offre un supporto abbastanza solido, ma allo stesso tempo sono molto flessibili e si adattano bene ai contorni del corpo, distribuendo la pressione in modo uniforme. Tuttavia, sono piuttosto pesanti, il che, insieme alla loro grande flessibilità, li rende scomodi da maneggiare.

Sono buoni isolanti termici e grazie alle prese d'aria mantengono anche un'atmosfera piacevole nell'area di contatto. Anche così, alcune persone possono sentirsi a disagio nella ritenzione di calore. Tuttavia, la maggior parte dei materassi in lattice fornirà un sonno più fresco rispetto ai modelli in schiuma e agli altri modelli delle di gamma media.

I materassi in lattice sono più adatti per reti a doghe. Basi piatte in legno non sono raccomandabili, a causa della mancanza di traspirazione. I nuovi letti a molle, con una struttura di molle insacchettate o simili, possono essere un'altra opzione, se disponibile.

Nel nostro comparatore puoi confrontare decine di materassi per caratteristiche come il supporto del corpo, l'evacuazione del sudore, l'elasticità e la durata e scegliere il modello migliore per te.

Scegli il materasso migliore

Per chi vanno bene i materassi in lattice?

I materassi in lattice sono una buona opzione per coloro che si muovono molto di notte, poiché il lattice è elastico e assorbe efficacemente i movimenti del corpo. Ottimi anche per le coppie, se ci si muove molto.

Affondando meno, questi materassi possono essere in particolare adeguati per chi dorme di pancia o di schiena.

Per le persone con allergie respiratorie o asma, i materassi in lattice o schiuma sono un'opzione intelligente, per evitare il rischio di colonie di acari all'interno delle molle. Tuttavia, i materassi in lattice dovrebbero essere evitati da quelli allergici al lattice.

Pro e contro dei materassi in lattice

Vuoi sapere quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei materassi in lattice? Guarda l'opinione dei nostri esperti.

Pro

  • Si conforma bene al corpo: può essere molto utile per le persone che pesano molto. Il beneficio per le persone che soffrono di punti di pressione dipende dal valore di morbidezza. 

  • Traspirante
  • Adatto alle persone con allergie agli acari della polvere.

Contro 

  • E’ generalmente piuttosto rigido, quindi è probabile che non piaccia a qualcuno che desidera un sonno notturno più morbido e più ammortizzato.

  • Può essere ingombrante da spostare a causa del peso. La buona notizia è che non è necessario girarli tanto quanto altri modelli. Leggi le istruzioni del materasso per un uso migliore.

  • Un buon materasso in lattice è caro.

  • Le versioni più economiche possono diventare grumose dopo un po’: è un processo di invecchiamento naturale e indica la fine della durata della vita. 

  • Non adatto alle persone con allergia al lattice.

   

Quanto costano i materassi in lattice?

I materassi in lattice sono solitamente piuttosto costosi. Ma il prezzo per un singolo materasso in lattice varia a seconda che si tratti di lattice sintetico (circa 450 euro) o naturale (circa 800 euro). Puoi trovare prezzi più economici nei materassi che includono solo uno strato di lattice.

Alcuni fattori influenzano il prezzo di un materasso in lattice, che includono il tipo di lattice (naturale o sintetico) e la quantità di ogni tipo, se ha certificazioni sostenibili (per il lattice naturale), il tipo e la qualità di altri componenti, come la copertura, e la stabilità. Inoltre, c'è un marchio di qualità ecologica europeo per materassi.

Domande frequenti

Rispondiamo ai dubbi più comuni sui materassi in lattice.

Quanto dovrebbe essere rigido il materasso?

Il livello di rigidità del materasso è fondamentale per il comfort, quindi il materasso dovrebbe allinearsi con le preferenze dell'utente.

La morbidezza o la rigidità di un materasso è misurata dal suo carico di impronte. Tuttavia, ogni produttore può interpretare la misura con la propria scala in termini di più duro o più morbido, il che significa che una descrizione del materasso può essere confrontata con altre dello stesso produttore, ma non con una diversa.

La densità del materasso ti dice quanto sia compatto e pesante il lattice. La densità totale è riportata in chilogrammi per metro cubo (kg/m3): il lattice nei materassi varia da 60 kg/m3 a 95 kg/m3, con una raccomandazione compresa tra 60-85 kg/m3 e un punto medio di 75 kg/m3.


Quanto dura un materasso in lattice?

Un materasso in lattice ben costruito, ben ventilato ogni mattina e protetto dall'esposizione solare diretta può durare per 15 anni. Sappiamo dal nostro test che, in generale, un materasso può durare per 10 anni, e la maggior parte dei produttori consiglia di cambiarlo tra gli 8 e i 10 anni. Tuttavia, i materassi in lattice sono i più durevoli sul mercato grazie alla loro densità compatta.

È anche importante prendersi cura del materasso: la manutenzione è ancora più importante se il materasso ha un'alta percentuale di lattice naturale.

I materassi in lattice sono pericolosi per le persone con allergia al lattice?

Chi è allergico al lattice e non dovrebbero dormire su un materasso in lattice. Tuttavia, tieni presente che l’1% della popolazione è allergico al lattice e che le reazioni sono dovute al contatto diretto con la gomma di lattice, mentre il materasso è composto da strati tessili superiori e copertura, per non parlare del fatto che utilizzerai delle lenzuola. Inoltre, la maggior parte dei materassi in lattice contiene solo il 20% di lattice naturale.

I materassi in lattice sono migliori dei materassi in memory foam?

I due tipi di materasso sono distinti l'uno dall'altro ed entrambi presentano vantaggi e svantaggi. Innanzitutto, si noti che mentre un materasso in lattice si riferisce al nucleo, la schiuma di memoria viene utilizzata solo per lo strato superiore posto sopra un altro tipo di nucleo (ad eccezione del Tempur), che può essere schiuma, molla o lattice.

Il memory foam si adatta in modo molto avvolgente al corpo e crea una sensazione di abbraccio. Ciò consente un sollievo dalla pressione ed è indicato per le persone che soffrono di punti di pressione e coloro che non si muovono molto durante il sonno. Questa risposta del materasso è più efficace a seconda dello spessore dello strato di memory foam a contatto con il corpo. Se questo strato ha uno spessore di 2-3 cm, l'effetto sarà meno evidente; con 3-4 cm, la persona sentirà meglio l'effetto conforme. L'effetto sarà più evidente in un materasso Tempur, perché lo strato di memory foam include anche il nucleo del materasso.

Il contorno dal lattice è più delicato e più sottile rispetto al memory foam, quindi sentirai un po 'di ammortizzazione. Infine, generalmente, il latex risulta più fresco del memory foam ed è più resistente.