News

Friggitrice? Solo per chi la usa spesso

09 dicembre 2013

09 dicembre 2013

Le friggitrici a olio garantiscono un sapore più buono, ma la frittura è più ricca di grassi e bisogna smaltire l'olio usato in cottura. Le patatine fritte con le friggitrici ad aria, invece, sono meno gustose e croccanti. Notevoli anche le differenze di prezzo. Il nostro test su 15 modelli.

In commercio esistono due tipi di friggitrici: quelle a olio e quelle ad aria calda. Noi ne abbiamo portato in laboratorio 15: 11 tradizionali e tre ad aria calda. Prestazioni, consumo e sicurezza termica sono i parametri presi in considerazione per determinare i modelli migliori del nostro test.

A olio o ad aria? Le differenze ci sono

Se prendiamo come esempio un piatto di patatine fritte, con le friggitrici a olio il sapore è sicuramente più buono, anche se la frittura è più ricca di grassi e c'è il problema dello smaltimento dell'olio di cottura. Con il sistema ad aria, invece, le patatine risultano meno gustose e croccanti, a vantaggio della salute. Per quanto riguarda il prezzo, anche qui esistono notevoli differenze tra un tipo e l'altro: gli apparecchi ad aria calda, infatti, possono arrivare a costare tre volte di più rispetto ai modelli tradizionali.

Solo per chi frigge spesso

Se panzerotti, patatine, melanzane e altre verdure sono spesso sulla tua tavola, sotto forma di fritto, allora forse può valere la pena di acquistare una friggitrice. Viceversa, se friggi due volte al mese (frequenza consigliata per la tua salute), allora meglio risparmiare sull'acquisto dell'apparecchio ma anche sulla bolletta elettrica. I modelli del nostro test, infatti, consumano tutti parecchia energia. In particolare si distinguono, in negativo, le friggitrici ad aria calda.


Stampa Invia