News

Black Friday, tanti finti sconti. Gli strumenti per risparmiare davvero

Tra prezzi di partenza gonfiati per promuovere sconti non veritieri e un aumento generalizzato dei costi di elettrodomestici e hitech, il Black Friday di quest'anno non è proprio il miglior momento per fare affari. Ecco qualche esempio di come la poca trasparenza può portarci verso cattivi acquisti e quali strumenti ci possono servire per risparmiare davvero. 

  • di
  • Luca Cartapatti
24 novembre 2021
  • di
  • Luca Cartapatti
Sconti gonfiati

In una nota parodia di qualche anno fa, Corrado Guzzanti diceva che "so' boni tutti a mettece un cartello". Ovvero sono capaci tutti di scrivere qualsiasi cosa su un cartello messo sotto a un prodotto. E l'abitudine di "spararla grossa" nei cartelli sotto ai prodotti del Black Friday è più che mai una prassi consolidata ormai da qualche anno. Ma da dove arrivano quei prezzi di partenza che il negoziante cancella con una riga per mettere in evidenza lo sconto? Rappresentano davvero il reale prezzo del prodotto non scontato? Evidentemente la risposta è no.

Il trucco del prezzo barrato

Mettere un prezzo di partenza molto più alto di quello di vendita ha il solo vantaggio di ingigantire l'entità dello sconto. Più alto sarà il prezzo di partenza rispetto al prezzo di vendita, maggiore sarà lo sconto. Se dico che un prodotto costa 100 e lo vendo a 50, lo sconto che posso offrire è pari al 50%. Ma se dico che quel prodotto costava 200 e lo vendo comunque a 50 ecco che il mio sconto si alza subito al 75%. Il trucco quindi è quello di "spararla alta" sui cartelli (ma anche e soprattutto sui siti di ecommerce) in modo da far credere al consumatore che siamo di fronte a un prezzo davvero stracciato.

Prezzo di listino: un prezzo che non esiste

Per far figurare un prezzo di partenza elevato il sistema più utilizzato (soprattutto per l'elettronica di consumo e gli elettrodomestici) è quello di indicare come prezzo di partenza il prezzo di listino, ovvero il prezzo che il produttore propone nel momento in cui lancia sul mercato un modello. Un prezzo che nella stragrande maggioranza delle volte scende (anche di parecchio) già dopo poche settimane dal lancio a causa delle normali dinamiche di mercato. Sui modelli in vendita già da tempo quindi il prezzo di listino è di fatto ben lontano da quello reale. Se si mette come prezzo di partenza quello di listino di un modello in commercio da mesi (e senza indicarlo correttamente) è facile raggiungere sconti anche del 70, dell'80 e del 90%.  

L'analisi sui siti di ecommerce

Anche quest’anno quindi abbiamo verificato alcune delle offerte promesse dai numerosi venditori online per cercare di capire quanto sia diffusa questa pratica, e se ci siano comportamenti poco trasparenti. Abbiamo verificato attraverso il nostro sistema di monitoraggio se questi prodotti fossero davvero mai stati venduti al prezzo barrato da quel negozio online. Ecco alcune "occasioni" che abbiamo trovato a ridosso del Black Friday, nella giornata del 23 novembre 2021.

Frigorifero su Mediaword

1

Per questo modello di frigorifero LG, il sito di Mediaword propone un prezzo di partenza di 2.099 euro per poi scontarlo di ben 620 euro. Ma il sito di Mediaword non ha mai venduto quel modello a 2.099 euro. Andando a vedere qual era il prezzo effettivamente praticato nelle settimane precedenti:

1 

Come possiamo rapidamente verificare, Mediaworld non ha mai applicato un prezzo di vendita superiore a 1.599 euro. In questo caso è evidente che il prezzo barrato è decisamente esagerato, così come lo sconto. Soprattutto considerando che lo steso modello fino a poco tempo fa era venduto da Mediaword a meno di 1.200 euro. E anche applicando il prezzo più alto mai applicato da Mediaword lo sconto sarebbe di giusto 120 euro e non di 620 euro.

Frigorifero su Euronics

2 

Anche in questa offerta, presente su Euronics, viene pubblicizzato un allettante sconto del 31%, pari a ben 500 euro. Andiamo a verificare i prezzi praticati da Euronics su questo prodotto nelle settimane precedenti:

2

Il prodotto non è mai stato venduto da Euronics a un prezzo superiore a 1.199 euro e, addirittura, il prezzo di 1.099 euro era già stato praticato il 20 e il 21 ottobre scorsi.

Lavatrice su Ollo Store

3

Su Ollo Store, per questa lavatrice, viene proposto un interessante sconto del 29%, pari a 320 euro su un prezzo barrato di 1.095 euro (che per lo meno, a differenza di altri venditori ben più famosi, viene indicato come “Prezzo di listino”).

3

Tuttavia Ollo Store negli ultimi due mesi non ha mai venduto questo prodotto a un prezzo superiore a 789 euro. 

Lavatrice su Unieuro

4

Anche Unieuro non manca di farci sapere che al prezzo è stato applicato uno sconto del 44%. Sarà effettivamente così? Verifichiamo:

4

Effettivamente, il prezzo di 1.089 euro era stato già praticato da Unieuro lo scorso 10 ottobre e il 26 ottobre. Dal 27 ottobre in poi, però, non è mai stato applicato un prezzo di vendita superiore a 675 euro. 

iPhone su Epto.it

5

Quale occasione migliore del Black Friday per sostituire il vecchio smartphone con il modello di punta dell’anno scorso del famoso iPhone? Epto.it ci mostra un’offerta sul modello iPhone 12 Pro da 128GB, in vendita a 1217 euro con uno sconto del 16%. Andiamo a verificare:

5

Anche in questo caso, il prezzo da scontare di 1450 euro non è mai stato praticato da Epto nei 2 mesi precedenti. Al contrario, il prezzo in offerta praticato oggi è il più alto degli ultimi 2 mesi.

Televisore su Unieuro

6

Prendiamo ora in considerazione un TV 65 pollici, il Samsung QLED QE65QN90A, in offerta su Unieuro a 1874 euro, con uno sconto di ben il 35% rispetto al prezzo originario indicato di 2.899 euro. Verifichiamo a quanto era venduto da Unieuro nei mesi precedenti:

6

Come possiamo vedere, Unieuro su questo modello di televisore non hai mai praticato un prezzo di vendita superiore a 2.399 euro, non certo i 2.899 euro segnalati in offerta. E non si tratta nemmeno del prezzo più basso praticato fino a oggi: si poteva infatti acquistare sempre su Unieuro a 1.793 euro nei giorni 11-12-13 novembre.

Elettrodomestici e hitech più cari

Insomma, gli esempi di prezzi di partenza esagerati e mai realmente applicati dai vari store online sono numerosi, tanto da farci pensare a una pratica consolidata, soprattutto per promuovere gli sconti durante il Black Friday. Ma se i consumatori più attenti hanno ormai capito il trucco e rinunciano da tempo all'idea di fare l'affare in questi giorni, quello che probabilmente ignorano è che quest'anno sarà un Black Friday ancora più amaro per i consumatori, soprattutto per quelli alla ricerca di elettrodomestici e di prodotti hitech. La nostra analisi dei prezzi rispetto allo scorso anno e rispetto all'ultimo prima della pandemia è impietosa: alcune tipologie di prodotti (come ad esempio i televisori) sono aumentati in media di quasi il 26%. E se i prodotti tecnologici diventano presto vecchi e quindi il loro prezzo dovrebbe scendere da un anno con l'altro, il dato più preoccupante è che ciò non accade: sugli stessi siti a distanza di un anno molti modelli sono persino aumentati.

Risparmiare con gli strumenti giusti

Ma risparmiare anche in questo anno difficile è possibile. Basta usare gli strumenti giusti. Il nostro servizio alla pagina dedicata al Black Friday ti promette di scegliere tra 12 categorie di prodotto e di avere tutte le informazioni sul prezzo del modello che ti interessa: oltre a dirti il negozio dove costa meno ti diciamo se quel prezzo è davvero conveniente oppure (come abbiamo fatto in questi esempi) se in altri periodi dell'anno è stato venduto a un prezzo più basso. Smascherare il trucco dei prezzi barrati diventa in questo modo semplice, così come sapere se siamo di fronte a un vero affare o meglio attendere tempi migliori.

Vai al servizio prezzi sul Black Friday