PRONTO TASSE

I redditi da lavoro e pensione

14 febbraio 2020
  • contributo tecnico di
  • Tatiana Oneta
  • di
  • Luca Cartapatti

14 febbraio 2020
  • contributo tecnico di
  • Tatiana Oneta
  • di
  • Luca Cartapatti

Lavoratore o pensionato: cosa cambia nella compilazione del 730? E se sei andato in pensione lo scorso anno, quale parte devi compilare? A chi spetta il bonus da 80 euro? E come vengono tassati i premi di risultato? Ecco tutto quello che devi sapere sui redditi da lavoro e pensione.

Le detrazioni da lavoro e pensione

In funzione del reddito dichiarato spettano detrazioni diverse, che generalmente vengono riconosciute dal sostituto d’imposta direttamente sulla busta paga o sulla pensione perché calcolate in base al reddito totale annuo corrisposto.

Le detrazioni da lavoro dipendente

Le detrazioni per lavoro dipendente variano in funzione del reddito e del periodo di lavoro svolto. Per calcolarle correttamente in sede di dichiarazione dei redditi, occorre considerare il reddito complessivo, sommando anche l'eventuale reddito sul quale versi la cedolare secca sull'affitto, ma al netto della deduzione per l’abitazione principale e le sue pertinenze.

L’importo della detrazione che risulta dalle operazioni indicate nella tabella qui sotto, deve essere moltiplicato per i giorni lavorati - che hai indicato nel quadro C, rigo C5, colonna 1 - e diviso per 365 se hai lavorato solo per una parte dell’anno.

Detrazioni per redditi da lavoro dipendente
 Reddito complessivo (RC) in euro Importo della detrazione 
 Fino a 8.000 1.880 
 Da 8.001 a 28.000 978 + [902 x (28.000 - RC) / 20.000] 
Da 28.001 a 55.000  978 x (55.000 - RC) / 27.000 
Oltre 55.000 

Se il reddito complessivo è inferiore a 8.000 euro, la detrazione non può essere inferiore a 690 euro per i rapporti di lavoro a tempo indeterminato e a 1.380 euro per i rapporti a tempo determinato.

Le detrazioni per redditi da pensione

Le detrazioni per redditi da pensione variano in funzione del reddito e del periodo di pensione. Per calcolarle correttamente in sede di dichiarazione dei redditi, occorre considerare il reddito complessivo, sommando anche l'eventuale reddito sul quale versi la cedolare secca sull'affitto, ma al netto della deduzione per l’abitazione principale e le sue pertinenze.

La detrazione deve essere moltiplicata per i giorni di pensione indicati al rigo C5 colonna 2 del quadro C e divisa per 365.

 

Detrazioni per redditi da pensione
 Reddito complessivo (RC) in euro Importo della detrazione 
 Fino a 8.000 1.880 
 Da 8.001 a 15.000 1.297 + [583 x (15.000 - RC) / 7.000] 
Da 15.001 a 55.000  1.297 x (55.000 - RC) / 40.000 
Oltre 55.000 

La detrazione minima non può essere inferiore a 713 euro.

Detrazioni per redditi assimilati al lavoro dipendente

Se hai indicato redditi assimilati a quelli da lavoro dipendente nella sezione II del quadro C oppure nei righi D3 e D5 del quadro D, il reddito di riferimento è lo stesso individuato nelle due sezioni precedenti, ma la detrazione non deve essere rapportata al periodo di lavoro svolto.

Detrazioni redditi assimilati al lavoro dipendente
 Reddito complessivo (RC) in euro Importo della detrazione 
 Fino a 4.800 1.104 
 Da 4.801 a 55.000 1.104 x (55.000 - RC) / 50.200 
Oltre 55.000 


Stampa Invia