News

Facile.Energy e quei contratti mai richiesti. Dopo le nostre segnalazioni, interviene Antitrust

Attivazione di forniture non richieste e ostacolo al diritto di recedere dal contratto. Per queste ragioni, dopo le nostre segnalazioni, Antitrust ha aperto un procedimento nei confronti del provider di luce e gas Facile.Energy. Secondo l'autorità si tratta di pratiche "gravi e attuali" tanto che ha deciso (tramite un provvedimento cautelare) di sospendere tutte le attivazioni non richieste, le indebite disattivazioni e le richieste di pagamento di Facile.Energy.

  • di
  • Stefania Villa e Luca Cartapatti
07 giugno 2022
  • di
  • Stefania Villa e Luca Cartapatti
Facile Energy

"Ho ricevuto circa una settimana fa la fattura da parte di Facile.Energy per una fornitura elettrica di cui non conoscevo l'esistenza. Io non ho mai sottoscritto volontariamente nessun contratto per cambiare il mio operatore; ricordo solo di essere stato contattato per un'intervista in cui l'interlocutore (che si è presentato come appartenente al mio vecchio provider) mi ha chiesto conferma di dati sulla fornitura in essere. Mai avrei stipulato un contratto nuovo nelle modalità esplicitate nella registrazione: la voce in alcune parti della registrazione è la mia, ma è stata inserita in un secondo momento".

Così il nostro socio Paolo C (ndr il nome è di fantasia) ci ha raccontato della sua disavventura con il provider di energia Facile.Energy. Insomma una sottoscrizione per un nuovo contratto luce e gas fatta contro la sua volontà, spacciandosi per un altro operatore e usando mezzi e modalità tutt'altro che trasparenti. E il nostro socio Paolo non è certo un caso isolato; in queste settimane abbiamo ricevuto decine di segnalazioni riguardanti questo fornitore di energia. Parliamo di segnalazioni per attivazione di forniture non richieste da parte di call center ingannevoli e di ostacolo al diritto di disconoscimento del contratto e di ripensamento.

Le nostre segnalazioni e il procedimento Antitrust

Abbiamo subito inoltrato questo materiale, con tanto di registrazioni audio, all'Agcm (Autorità garante della concorrenza e del mercato), la quale ha aperto ora un’istruttoria. Ma non solo: in attesa di accertare le violazioni, ha provvisoriamente sospeso l’attivazione di forniture non richieste, le richieste di pagamento e il blocco delle forniture per i clienti con reclami in pendenza. Dopo l’analisi delle segnalazioni e l’ispezione, infatti, l’Agcm ha ritenuto che esistessero i presupposti di gravità e di attualità delle violazioni denunciate e ha dato alla società 10 giorni di tempo per comunicare le misure adottate per sospendere queste pratiche. 

Problemi con Facile.Energy? Contattaci

Seguiremo certamente gli sviluppi di questa vicenda, ma nel frattempo, se anche tu ti sei ritrovato cliente di questo provider contro la tua volontà e non ti è stato permesso di annullare il contratto e tornare al tuo vecchio operatore, puoi contattarci al numero della nostra consulenza giuridica, allo 02.6961561. Faremo valere i tuoi diritti.