Consigli

Come sturare il lavandino

Capelli, residui di calcare o saponi: l’uso quotidiano dei lavabi di bagno e cucina può otturare gli scarichi. Ma per sturare un lavandino o lo scarico della doccia non c’è sempre bisogno di un idraulico. Ecco alcuni rimedi da provare.

23 agosto 2021
sturare il lavandino

Il migliore amico dello scarico di un lavandino è lo sturalavandino. Per usarlo, come prima cosa togli il tappo dello scarico e chiudi il troppopieno con uno straccio o una spugna. Posiziona lo sturalavandino in modo che la ventosa copra bene l’apertura dello scarico. Riempi il lavandino di acqua fino a coprire la ventosa. Premi e tira velocemente più volte. Prova a far scorrere l’acqua e se non funziona, ripeti l’operazione.

Aceto, bicarbonato e Coca cola

Aceto e bicarbonato sono altri validi alleati contro lo sporco che ottura gli scarichi. Versa un bicchiere di bicarbonato e mezzo litro di aceto nello scarico. Fai scorrere acqua calda in abbondanza.

Anche la Coca cola può essere in grado di sturare un lavandino. In questo caso devi procurarti:

  • una tazza di bicarbonato;
  • una tazza di sale grosso;
  • due bicchieri di Coca cola;
  • una bottiglia.

Versa nella bottiglia il sale, il bicarbonato e la Coca cola in quest’ordine. Tappa e scuoti. Versa la miscela nello scarico e lascia agire per qualche minuto. Fai scorrere acqua calda in abbondanza.

Se nessuno dei metodi illustrati funziona, puoi usare uno sgorgatore.

Tutte le guide pratiche di Altroconsumo