News

Pensioni, le novità del 2020 tra Ape social e Quota 100

Con la manovra fiscale sono arrivate anche alcune conferme sulle pensioni. Nessun aumento delle soglie per accedere alla pensione di vecchiaia e confermati Ape social, Opzione donna e Quota 100. Nei prossimi anni sono previsti alcuni ritocchi: abbiamo analizzato come cambieranno i requisiti. 

03 gennaio 2020
fondopensione

Assieme all'approvazione della Legge di bilancio sono arrivate anche le tanto attese conferme sul tema pensioni. Contrariamente a quanto era stato preannunciato nel corso del 2019, non c'è stato il ritocco al rialzo dell'età richiesta per andare in pensione. Tutti coloro che si ritireranno nel 2020, 2021 o 2022 potranno quindi farlo con 67 anni d'età, questo vale per donne, uomini, dipendenti e lavoratori autonomi. Sostanzialmente, perciò, la pensione di vecchiaia è rimasta invariata rispetto allo scorso anno. 

Quota 100, opzione donna e Ape social

Confermata anche Quota 100. La possibilità di andare in pensione anticipatamente, sommando età anagrafica e anni di contributi versati (con un minimo di 62 anni d'età e 38 di contributi), è prevista fino al 2021. Cosa succederà dal 2022 in poi? Al momento le ipotesi sul tavolo sono diverse, ma è prematuro fare una previsione anche perché mancano alcune informazioni fondamentali. Confermata anche la cosiddetta Opzione donna, ovvero la possibilità per le lavoratrici di andare in pensione con 35 anni di contribuzione e 58 anni d'età (59 nel caso delle lavoratrici autonome) a patto che la pensione venga ricalcolata con il metono contributivo. La Legge di bilancio conferma anche la possibilità di andare in pensione anticipatamente grazie all'Ape social.

Pensione di vecchiaia: dal 2023 aumenta la soglia

Quanto previsto attualmente è valido fino a tutto il 2020, ma le leggi in vigore prevedono alcuni aggiustamenti automatici dell'età anagrafica con cui si potrà andare in pensione. Fino al 2022 sarà possibile andare in pensione al compimento dei 67 anni di età, successivamente la soglia d'età verrà aumentata ogni due anni, secondo uno schema preciso. Questo è almeno quello che sappiamo oggi, in base alle leggi attualmente in vigore. 

Come cambieranno i requisiti per la pensione di vecchiaia nei prossimi anni
QUANDO SI ANDRÀ IN PENSIONE
Fino al 2022: 67 anni 2037-2038: 68 anni e 7 mesi
2023-2024: 67 anni e 3 mesi 2039-2040: 68 anni e 9 mesi
2025-2026: 67 anni e 6 mesi 2041-2042: 68 anni e 11 mesi
2027-2028: 67 anni e 9 mesi 2043-2044: 69 anni e 1 mesi
2029-2030: 68 anni 2045-2046: 69 anni e 3 mesi
2031-2032: 68 anni e 1 mese 2047-2048: 69 anni e 5 mesi
2033-2034: 68 anni e 3 mesi 2049-2050: 69 anni e 7 mesi
2035-2036: 68 anni e 5 mesi A seguire: ogni due anni innalzamento di 2 mesi

Come cambierà la pensione anticipata

Oltre all'Opzione donna che deve essere rinnovata di anno in anno e a Quota 100, al momento prevista solo fino al 2021, la legge prevede la possibilità di andare in pensione anticipatamente anche in altre due circostanze. Indipendentemente dall'età, infatti, si può andare in pensione anche con 42 anni e 10 mesi di contributi versati per gli uomini e con 41 anni e 10 mesi per le donne. Per chi è nel sistema contributivo, inoltre, è possibile andare in pensione tre anni prima rispetto all'età richiesta per la pensione di vecchiaia, a condizione che l'importo della pensione sia 2,8 volte l'importo dell'assegno sociale e che il richiedente abbia versato almeno 20 anni di contributi. Così come quella di vecchiaia, anche per la pensione anticipata sono previsti dei ritocchi a rialzo per i prossimi anni secondo una tabella definita. 

Come cambieranno i requisiti per la pensione anticipata nei prossimi anni
LA PENSIONE ANTICIPATA
  REQUISITI GENERALI SOLO NEL SISTEMA CONTRIBUTIVO
UOMINI DONNE SIA UOMINI SIA DONNE
2020-2022 42 anni e 10 mesi 41 anni e 10 mesi 64 anni
2023-2024 42 anni e 10 mesi 41 anni e 10 mesi 64 anni e 3 mesi
2025-2026 42 anni e 10 mesi 41 anni e 10 mesi 64 anni e 6 mesi
2027-2028 43 anni e 1 mese 42 anni e 1 mese 64 anni e 9 mesi
2029-2030 43 anni e 4 mesi 42 anni e 4 mesi 65 anni
2031-2032 43 anni e 5 mesi 42 anni e 5 mesi 65 anni e 1 mese
2033-2034 43 anni e 7 mesi 42 anni e 7 mesi 65 anni e 3 mesi
2035-2036 43 anni e 9 mesi 42 anni e 9 mesi 65 anni e 5 mesi
2037-2038 43 anni e 11 mesi 42 anni e 11 mesi 65 anni e 7 mesi
2039-2040 44 anni e 1 mese 43 anni e 1 mese 65 anni e 9 mesi
2041-2042 44 anni e 3 mesi 43 anni e 3 mesi 65 anni e 11 mesi
2043-2044 44 anni e 5 mesi 43 anni e 5 mesi 66 anni e 1 mese
2045-2046 44 anni e 7 mesi 43 anni e 7 mesi 66 anni e 3 mesi
2047-2048 44 anni e 9 mesi 43 anni e 9 mesi 66 anni e 5 mesi
2049-2050 44 anni e 11 mesi 43 anni e 11 mesi 66 anni e 7 mesi

Calcola quando andrai in pensione

Utilizza il nostro servizio online per calcolare quando andrai in pensione: basta inserire pochi dati per sapere anche quale sarà l'importo del tuo assegno mensile