Agevolazioni disabili nella dichiarazione dei redditi 730
PRONTO TASSE

Agevolazioni disabili nella dichiarazione dei redditi 730

04 aprile 2022
  • contributo tecnico di
  • Tatiana Oneta
  • di
  • Luca Cartapatti

04 aprile 2022
  • contributo tecnico di
  • Tatiana Oneta
  • di
  • Luca Cartapatti

Spesso sono onerose e impegnative per le famiglie: le spese sanitarie e di assistenza per disabili, persone non autosufficienti, non vedenti e sordomuti però possono essere indicate nella dichiarazione dei redditi e si può recuperare una parte della spesa. Ecco come fare, categoria per categoria.

Servizi di interpretariato per sordomuti

Quanto recuperi

è una detrazione, recuperi il 19% della spesa sostenuta per i servizi di interpretariato dei soggetti riconosciuti sordomuti ai sensi della L 381/70, cioè i minorati sensoriali dell’udito affetti da sordità congenita o acquisita durante l’età evolutiva, che abbia compromesso il normale apprendimento del linguaggio parlato. La condizione di sordità non deve essere di natura esclusivamente psichica o dipendente da causa di guerra, di lavoro o di servizio. Dal 2020 sono detraibili solo le spese sostenute con mezzi di pagamento tracciabile, non sono ammessi i contanti.

Dove le indichi

Nel quadro E, righi da E8 a E10 con il codice 30. Indica in questo rigo anche le erogazioni riportate con il codice 30 nella certificazione unica.

Documenti da conservare

Al fine di poter fruire della detrazione i soggetti interessati devono essere in possesso delle certificazioni fiscali rilasciate dai fornitori dei servizi di interpretariato, oltre alla certificazione relativa al riconoscimento dell'handicap (o sua autocertificazione).


Stampa Invia