News

L'acqua del rubinetto e i depuratori

05 luglio 2017
depuratori acqua

05 luglio 2017
Ti agganciano in farmacia e qualche giorno dopo te li ritrovi a casa. Con esperimenti da piccoli chimici cercano di convincerti che l’acqua del tuo rubinetto non è buona. Stiamo parlando dei venditori di impianti di depurazione dell’acqua di rubinetto. Dopo le segnalazioni dei nostri soci abbiamo voluto vederci chiaro. Ecco cosa ti aspetta se li fai entrare in casa tua. La nostra inchiesta con telecamera nascosta.

È iniziato tutto con le segnalazioni dei nostri soci. Dopo essere stati agganciati in farmacia si sono ritrovati a casa dei venditori di impianti di depurazione dell’acqua di rubinetto che, con esperimenti da piccoli chimici e bugie, hanno cercato di convincerli che l’acqua di casa loro non è buona. Così in molti ci hanno scritto allarmati. Abbiamo deciso di vederci più chiaro.

Fingendoci interessati al depuratore, abbiamo chiamato i rappresentati di due marchi: Farmacqua e Moses+. Come è successo ai soci, anche questi rappresentanti ci hanno proposto un appuntamento direttamente a casa nostra, per una dimostrazione gratuita e senza impegno. Abbiamo accettato, accogliendoli in due diversi appartamenti, in cucine dove erano state nascoste delle telecamere. Ecco alcune delle bugie che ci hanno detto. Guarda il video.

La strategia dei venditori

Come abbiamo visto nel video, gli agenti che abbiamo incontrato concentrano i loro sforzi non tanto nel presentare il prodotto che costa circa 3.000 euro e che descrivono per sommi capi, quanto nell’intorbidire l’acqua del rubinetto e quella minerale. Ecco alcuni argomenti che usano.

  • Il calcare nell’acqua fa venire i calcoli.
  • La plastica delle bottiglie dell’acqua minerale rilascia sostanze nocive.
  • I nitrati nell’acqua sono cancerogeni.
  • La bollitura dell’acqua concentra gli inquinanti.
  • Dalle condutture piene di falle entrano inquinanti che contaminano l’acqua.
  • I depuratori che vendono sono dei dispositivi medici.

Affermazioni non del tutto corrette o in certi casi addirittura false che, accompagnate con prove da piccolo chimico e documenti (a volte autentici, ma datati, sorpassati e fuori contesto) a volte addirittura falsi, rischiano di diventare convincenti. Nella nostra inchiesta le smontiamo punto per punto.

Hai dubbi sull’acqua di rubinetto? Falla analizzare

Dire che l'acqua è buona ovunque è fare il gioco dei venditori di filtri. Sarebbe colpevole, quanto lo è da parte loro dire che le criticità sono generalizzate. I problemi sono però confinati a precise zone. Può trattarsi di cause di origine naturale, come l'arsenico in alcuni comuni del Lazio o il vanadio nel catanese. Oppure di cause dovute all'inquinamento umano, in particolare quello industriale, come il cromo esavalente e i Pfas in certe zone di Lombardia e Veneto.

Se hai dubbi sulla qualità dell’acqua di casa tua, non passare subito all'acquisto di acqua minerale o di un impianto di depurazione. Informati presso l'acquedotto e/o fai analizzare la tua acqua in un laboratorio indipendente di analisi chimico-fisiche. Solo dopo che avrai di dati sulla tua acqua potrai capire cosa è meglio fare.

Analizza l'acqua del tuo rubinetto