Consigli

10 cose da sapere sul bucato dei bimbi

Come fare il bucato per i vestiti dei nostri bimbi? Devo disinfettare tutto? Serve un detersivo specifico? Posso usare l'ammorbidente? Meglio usare un programma specifico? Ecco le 10 cose che neo mamme e neo papà devono e non devono fare.

04 settembre 2018
bucato per bimbi

Come fare il bucato dei bimbi? Chi vorrebbe igienizzare tutto e lavare a 90°, chi si arrende sconfortato alla temibile macchia di omogeneizzato e chi compra detersivi specifici o addirittura decide di cambiare la lavatrice…  Ecco 10 consigli per neo mamme e neo papà.

  1. Devo lavare tutto, anche i vestitini nuovi? Sì, sempre. Da analisi fatto in passato abbiamo trovato tracce di diverse sostanze sconsigliabili su pigiamini e body nuovi e molte di queste se ne vanno (purtroppo inquinando l’ambiente) già al primo lavaggio. Lavare tutti i capi nuovi evita che possibili sostanze indesiderate entrino in contatto con il bambino, attraverso sia la pelle sia le vie respiratorie.
  2. Devo lavare a temperature elevate? No, non è necessario. È sconsigliato per questioni di risparmio sia energetico sia economico. Dai nostri test sulle lavatrici e sui detersivi da bucato sappiamo che si possono ottenere ottime prestazioni a 30-40°, è inutile arrivare a 60° o addirittura a 90°.
  3. Serve un detersivo specifico “baby”? No, non è necessario. I detersivi per bambini hanno in genere profumazioni più delicate e con pochi allergeni. Di contro sono mediamente più costosi e hanno formati più piccoli. In genere, un buon detersivo liquido universale è adatto a tutte le esigenze di lavaggio, anche se le polveri sono più efficaci sulle macchie.
  4. Si riescono a togliere davvero le macchie? Sì, è possibile. Le macchie più temibili sono quelle di omogeneizzato (necessitano di detersivi o pretrattanti con enzimi) e quelle di erba e frutta (vengono via con sbiancante a base di ossigeno o candeggina). È molto importante lavarle il prima possibile per evitare che si secchino e pre-trattarle con additivi specifici, sgrassatori o saponi da bucato.
  5. Serve igienizzare i capi? No, assolutamente. La normale pulizia domestica è sufficiente. Uccidere il 99% dei batteri dura molto poco perché l'ambiente in cui viviamo non è sterile e potrebbe essere controproducente crescere in un ambiente asettico. Le sostanze igienizzanti hanno anche un pessimo impatto ambientale.
  6. L’ammorbidente si può usare? Sì, si può usare. L'ammorbidente, però, aumenta il rischio di reazioni indesiderate per una pelle sensibile come i neonati perché contiene allergeni del profumo e viene aggiunto quasi a fine lavaggio. Il nostro consiglio è di usare come alternativa l’acido citrico che ha funzione ammorbidente, corregge il grado di acidità sui tessuti lasciato dai detersivi, ma non profuma.
  7. Devo cambiare la lavatrice? Probabilmente no. La maggior parte delle volte la lavatrice non viene utilizzata con il cestello completamente carico. Solo se la tua lavatrice è vecchia e in basse classe energetica, può valere la pena fare un nuovo acquisto. Una lavatrice grande (> 9 kg) è adatta per famiglie molto numerose (più di due figli), mentre una lavatrice media (7-8 kg) è più adatta per una famiglia con uno o due figli. Ricordati che per risparmiare è meglio lavare sempre a pieno carico.
  8. Devo usare un programma di lavaggio specifico? Non è necessario. Occorre fare attenzione alle prestazioni di risciacquo della propria lavatrice per evitare che rimangano residui di detersivo sui capi. Se non si usano programmi dedicati (dal nome tipo babycare o simili), con i detersivi in polvere in particolare, consigliamo di azionare la funzione extra risciacquo.
  9. Ha senso acquistare un’asciugatrice? Da un punto di vista economico e ambientale no. Ma sicuramente l'asciugatrice può essere un valido aiuto vista la quantità di vestiti che si dovranno lavare e asciugare. Sconsigliamo l’acquisto delle lavasciuga, come abbiamo potuto notare nel nostro test.
  10. Devo fare un bucato a parte per i pannolini lavabili? No, non serve un lavaggio a parte, né un detersivo specifico o un igienizzante, ma è meglio metterli in ammollo prima del lavaggio con bicarbonato o sapone da bucato. Per poter fare un lavaggio separato dovresti accumularli per giorni oppure far andare la lavatrice mezza vuota, perciò meglio inserirli, dopo averli pretrattati, con il bucato normale. Non aggiungere ammorbidente.