News

Come scegliere il trolley migliore per le tue esigenze

14 giugno 2018
trolley

14 giugno 2018

Rigidi o morbidi. Con due o quattro ruote. Scegli pure il trolley che più ti piace: tutti, con qualche piccola differenza, superano le nostre prove.

Una volta era lo zaino l'irriducibile compagno di viaggio; ora è il trolley. Basta guardarsi attorno quando si è in aeroporti e stazioni per capirlo. Complice, a volte, l'età, perché una valigia con le ruote rende sicuramente più leggeri gli spostamenti. Ma come farne buon uso?

Partiamo dall'inizio: fare la valigia 

Non tutti sanno che esistono regole universali per rendere più facile ed efficiente la sistemazione di vestiti e oggetti. La prima cosa da fare è preparare una lista degli "indispensabili".

Nel caso dei vestiti, la cosa migliore è metterli prima sul letto e immaginare come potrebbero essere disposti nel trolley, verificando che non ci siano capi che magari, pensandoci meglio, si possano scartare all'ultimo momento. I primi indumenti che vanno in valigia sono pantaloni in cotone e jeans che, grazie al tessuto di cui sono fatti, non si stropicciano facilmente: si possono lasciare in fondo alla valigia. Qui ci stanno bene anche le scarpe, all'altezza delle ruote, dato che non sono sensibili agli urti. Per evitare grinze, vestiti e t-shirt si possono arrotolare e in questo modo si guadagna anche spazio

Beauty e busta con le medicine vanno usati come tappabuchi. A grandi linee, questa è la sequenza da rispettare per fare una valigia a regola d'arte.

Come scegliere il trolley che fa per noi

Trovare un trolley con le dimensioni da bagaglio a mano in grado di salire su qualsiasi aereo non è un'impresa facile. Tempo fa, la Iata (International Air Transport Asso-ciation) ha proposto di uniformare la taglia di tutti i ba¬gagli a mano, stabilendo uno standard (55x 35x20 cm, inclusi tasche, ruote e manici), ma poche compagnie aeree si sono adeguate.

Rigidi o morbidi?

E' la prima grande differenza quando si parla di trolley. A parità di volume e di peso le valigie morbide hanno caratteristiche, pregi e difetti diversi dagli stessi modelli rigidi. I trolley rigidi sono più resistenti. A differenza di quelli morbidi sopportano meglio pioggia e umidità e sono indicati per il trasporto di oggetti fragili. La maggior parte è dotata di chiusure con chiave o a combinazione ma non ha tasche esterne e lo spazio interno è meno suddiviso. Al contrario, le valigie morbide hanno molte tasche e scomparti, sia interni che esterni. Ma vediamo nel dettaglio.

  • Poliestere (PES), poliammide (PA) e cotone sono i tessuti più usati. Una struttura in metallo rende il trolley semirigido. Nei nostri test, il tessuto è risultato in generale resistente alle abrasioni, le cerniere ben fissate e le ruote solide. Lo svantaggio maggiore è che con la pioggia c'è il rischio che la stoffa si bagni. Ma se sul tessuto c'è uno strato di PVC, l'impermeabilità è pari a quella dei trolley rigidi. 
  • Polipropilene, molto resistente agli urti e in grado di proteggere gli oggetti riposti all'interno. Ruote e cerniere solide. 
  • ABS, materiale resistente agli urti e più leggero del polipropilene. 
  • Policarbonato, leggero, flessibile e resistente. In caso di acqua, rispetto al polipropilene, le cerniere e altri punti sono meno impermeabili.
  • L'importanza delle maniglie

Il manico estendibile è un requisito fondamentale dei trolley. Quando si parla di impugnatura il primo aspetto a cui fare attenzione è la fluidità del movimento: non ci devono essere intoppi ogni volta che alzi o abbassi il manico. E' importante poi che il braccio allungabile sia resistente e che rientri nella valigia senza sporgere

Meglio provare in negozio l'impugnatura per accertarsi che sia comoda, ma anche verificare la lunghezza del manico in rapporto alla tua altezza: provalo in negozio, perché se non è abbastanza lungo, quando cammini velocemente la valigia rischia di colpirti il tallone.

Due, quattro o più ruote?

Se sono due ruote fisse sono grandi e non girano su se stesse. Il vantaggio è che vanno dritte, senza deragliare. Adatte su un terreno accidentato. Le quattro ruote sono comode per percorrere lunghe distanze, perché permettono di spingere la valigia senza doverla trascinare. Ma essendo piccole è possibile che di fronte a un ostacolo si blocchino e vadano tenute pulite per evitare che lo sporco raccolto da terra ne impedisca la rotazione.

Poi ci sono quelli con otto ruote: ogni ruota è doppia e di piccole dimensioni. Vanno bene per spingere la valigia su pavimenti lisci. Assicurano maggiore stabilità e scorrono molto bene. Con queste ruote però il volume del trolley è minore perché occupano molto spazio.

Al momento dell'acquisto però non basare la tua scelta solo su parametri estetici ma fai attenzione ad alcune caratteristiche della valigia che stai per acquistare. Verifica la comodità delle maniglie, le rifiniture e prova i sistemi di chiusura. Per farti un'idea degli accessori interni, apri il trolley e dai un'occhiata a tasche e scomparti. Fai un giro nel negozio trascinando la valigia per verificarne la stabilità. Se sbatte contro i talloni la maniglia estendibile è troppo corta.