Speciali

Diete dimagranti: quali scegliere e quali evitare

02 gennaio 2020
diete

Iperproteiche o a blocchi? Sono spesso costose, non semplici da capire e da seguire, oltre che inutili e pericolose per la salute. Sotto la lente sono finite le più famose diete, indiscusse protagoniste di libri e riviste. Le abbiamo analizzate per valutarne pro e contro: ti sveliamo le 7 che è bene evitare.

Come funziona la dieta dei carboidrati

Dieta basata sull'importanza dell’amido resistente (cioè che non viene digerito) per il dimagrimento, grazie al suo effetto di aumento del senso di sazietà e di riduzione dell’assorbimento di zuccheri e grassi

Schema della dieta dei carboidrati

La prima fase, detta "urto" (di 7 giorni) prevede un regime alimentare da 1200 kcal giornaliere in cui i pasti consigliati possono essere combinati a piacimento.

  • Ogni pasto è composto per un quarto da alimenti ricchi di amido resistente (CarbStar)
  • Il resto del pasto può prevedere carne, pesce, uova o latticini magri, frutta e verdura, e grassi buoni come olio extravergine d’oliva o frutta secca.

La perdita di peso auspicabile in questa settimana è di 2 kg o poco più.

La seconda fase, detta "di assestamento" (di 21 giorni) prevede l'aumento delle porzioni. Sono sempre presenti dei menù tipo da combinare a piacere e la perdita di peso auspicabile è di 1 kg alla settimana.

Valutazione: buona
Analizzando i pasti suggeriti dal programma dietetico si nota una buona ripartizione calorica dei macronutrienti (carboidrati, proteine, grassi), una buona presenza di proteine vegetali e un buon apporto di grassi essenziali dati dalla frutta secca, olio extravergine d'oliva e pesce. Permettendo di variare spesso le scelte non si può dire che ci siano rischi di carenze di micronutrienti (vitamine e minerali). La perdita di peso più lenta, se confrontata con altri programmi, unita alla possibilità di consumare tutti i gruppi alimentari, fa pensare a un mantenimento nel tempo più efficace. L’unico elemento che può scoraggiare nelle prime fasi è la necessità di dover pesare le porzioni.

Pro

  • Non dovrebbero insorgere carenze alimentari
  • Ritiene fondamentale l'esercizio fisico

Contro

  • È necessaria molta determinazione per completare il programma di dimagrimento